venerdì 31 dicembre 2010

Giovanni Boldini

Il 31 dicembre 1842 nasceva Giovanni Boldini (Ferrara, 31 dicembre 1842 - Parigi, 11 gennaio 1931). E' stato un pittore italiano, considerato uno degli interpreti più sensibili e fantasiosi della Belle Époque.

San Silvestro I Papa - MARTIROLOGIO ROMANO

 31 dicembre - Memoria Facoltativa

(Papa dal 31/01/314 al 31/12/335)


 

Etimologia: Silvestro = abitatore delle selve, uomo dei boschi, selvaggio.

San Silvestro I, papa, che per molti anni resse con saggezza la Chiesa, nel tempo in cui l’imperatore Costantino costruì le venerande basiliche e il Concilio di Nicea acclamò Cristo Figlio di Dio. In questo giorno il suo corpo fu deposto a Roma nel cimitero di Priscilla. 

 

MARTIROLOGIO ROMANO

A Roma il natale di san Silvèstro primo. Papa e Confessore, il quale battezzò l'Imperatore Costantino Magno, e confermò il Concilio di Nicèa, e dopo molte altre santissime opere si riposò in pace.





mercoledì 29 dicembre 2010

San Davide - MARTIROLOGIO ROMANO

 Ricorrenza: 29 dicembre



Titolo: Re

Nascita: Sconosciuto

Morte: Sconosciuto

Tipologia: Commemorazione

Pastore, Re, Santo, Profeta e Poeta: questi sono i titoli di David. E la sua condizione è quella di peccatore, ma di peccatore pentito, lavato dal pianto sincero e amarissimo.


MARTIROLOGIO ROMANO

Commemorazione di san Davide, re e profeta, che, figlio di Iesse il Betlemita, trovò grazia presso Dio e fu unto con olio santo dal profeta Samuele, perché regnasse sul popolo d’Israele; trasportò nella città di Gerusalemme l’Arca dell’Alleanza del Signore e il Signore stesso gli giurò che la sua discendenza sarebbe rimasta in eterno, perché da essa sarebbe nato Gesù Cristo secondo la carne.

martedì 28 dicembre 2010

Santi Innocenti Martiri - MARTIROLOGIO ROMANO

                               28 dicembre

Protettore di: bambini


I Santi Innocenti sono quei bambini che furono trucidati in Betlemme e nei dintorni, quando il crudele Erode volle mettere a morte Gesù Cristo. Essi, non con la confessione della voce, ma con l'effusione del loro sangue divennero le prime vittime della fede, le primizie dei Martiri che la terra inviò al cielo dopo la nascita del Salvatore. 

 

MARTIROLOGIO ROMANO

A Betlèmme di Giuda il natale dei santi Innocenti Martiri, i quali furono per Cristo uccisi dal Re Eróde.

 

domenica 26 dicembre 2010

Andrea Mantegna - L’Adorazione dei pastori

Autore: Andrea Mantegna
Titolo: L’Adorazione dei pastori


Si tratta di un dipinto, tempera su tavola trasferita su tela (40x55,6 cm) databile al 1450-1451 circa e conservato nel Metropolitan Museum of Art di New York.

La scena è ambientata all'aperto: la Madonna sita al centro è inginocchiata su un gradino di pietra e adora il Bambino mentre a sinistra san Giuseppe dorme. A sinistra due pastori si inarcano in preghiera.

Natale del Signore - MARTIROLOGIO ROMANO

Ricorrenza: 25 dicembre

MARTIROLOGIO ROMANO


Nell'anno cinquemilacentonovantanove dalla creazione del mondo, quando nel principio Iddio creò il cielo e la terra; dal diluvio, l'anno duemilanovecentocinquantasette; dalla nascita di Àbramo, l'anno duemilaquindici; da Mosè e dalla uscita del popolo d'Israele dall'Egitto, l'anno millecinquecentodieci; dalla consacrazione del Re David, l'anno milletrentadue; nella Settimana sessantesimaquinta, secondo la profezia di Daniéle; nell'Olimpiade centesimanovantesimaquarta; l'anno settecentocinquantadue dalla fondazione di Roma; l'anno quarantesimosecondo dell'Impero di Ottaviano Augusto, stando tutto il mondo in pace, nella sesta età del mondo, Gesù Cristo, eterno Dio e Figlio dell'eterno Padre, volendo santificare il mondo colla sua piissima venuta, concepito di Spirito Santo, e decorsi nove mesi dopo la sua concezione, in Betlémme di Giuda nacque da Maria Vergine fatto uomo. Natività di nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne.

Santo Stefano Primo martire - MARTIROLOGIO ROMANO

26 dicembre
Gerusalemme, 33 o 34 ca

Patronato: Diaconi, Fornaciai, Mal di testa
Etimologia: Stefano = corona, incoronato, dal greco
Emblema: Palma, Pietre 


 

Primo martire cristiano, proprio per questo viene celebrato subito dopo la nascita di Gesù. Fu arrestato nel periodo dopo la Pentecoste, e morì lapidato. In lui si realizzò in modo esemplare la figura del martire come imitatore di Cristo; egli contempla la gloria del Risorto, ne proclama la divinità, gli affida il suo spirito, perdona ai suoi uccisori.


MARTIROLOGIO ROMANO

Festa di santo Stefano, protomartire, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, che, primo dei sette diaconi scelti dagli Apostoli come loro collaboratori nel ministero, fu anche il primo tra i discepoli del Signore a versare il suo sangue a Gerusalemme, dove, lapidato mentre pregava per i suoi persecutori, rese la sua testimonianza di fede in Cristo Gesù, affermando di vederlo seduto nella gloria alla destra del Padre.

giovedì 23 dicembre 2010

San Gregorio Armeno - arte del presepe (Napoli)

Via San Gregorio Armeno è una strada del centro storico di Napoli ed è il cuore del mondo dei presepio grazie alle sue botteghe artigiane.

Oggi via San Gregorio Armeno è nota in tutto il mondo come il centro espositivo delle botteghe artigianali qui ubicate che ormai tutto l'anno realizzano statuine per i presepi, sia canoniche che originali. Solitamente ogni anno gli artigiani più eccentrici realizzano statuine con fattezze di personaggi di stringente attualità che magari si sono distinti in positivo o in negativo durante l'anno.

Le esposizioni vere e proprie cominciano nel periodo attorno alle festività natalizie, solitamente dagli inizi di novembre al 6 gennaio.

martedì 21 dicembre 2010

Fontana Spirale - GIO POMODORO

Si tratta di una fontana realizzata dal grande scultore contemporaneo poco prima della sua prematura scomparsa, la fontana di trova in in Abruzzo ad Atessa (Chieti). 


lunedì 20 dicembre 2010

San Liberato (Liberale)

Martire a Roma

20 dicembre

 


Proveniente da un elenco del Martirologio Geronimiano, il nome di s. Liberato martire, fu inserito, anche qui al 20 dicembre, nel Martirologio Romano composto nel secolo XVI, dal grande storico cardinale Cesare Baronio.

Nonostante che in tutti i codici è indicato con "in Oriente", egli è invece un autentico martire di Roma, il suo nome era più propriamente Liberale, in latino Liberalis, tradotto poi erroneamente in Liberatis.

domenica 19 dicembre 2010

Mercato dei fiori a la Madeleine - Édouard Leon Cortès

Autore: Édouard Leon Cortès
Titolo: Mercato dei fiori a la Madeleine



Si tratta di un impressionista francese conosciuto come "Le Parisien Poete de la Peinture" ( cioè il Poeta parigino della Pittura) per la bellezza dei notturni e delle varietà meteorologiche presenti nei suoi dipinti.

lunedì 13 dicembre 2010

Santa Lucia Vergine e Martire - MARTIROLOGIO ROMANO

Ricorrenza: 13 dicembre
Protettrice di: ciechi, elettricisti, malattie degli occhi e le carestie e gli oculisti

E' invocata come protettrice degli occhi



 

MARTIROLOGIO ROMANO

A Siracusa, in Sicilia, il natale di santa Lucia, Vergine e Martire, nella persecuzione di Diocleziano. Questa nobile Vergine, mentre volevano trascinarla uomini abbominevoli, ai quali, per ordine di Pascàsio Consolare, era stata consegnata perchè dal popolo si facesse oltraggio alla castità di lei, non potè essere smossa da loro in alcun modo, nè con fimi aggiunte, nè con moltissime coppie di buoi; però in seguito, essendo riuscita illesa dalla pece, dalla resina e dall'olio bollente, finalmente, percossa colla spada nella gola, compì il martirio.

 

mercoledì 8 dicembre 2010

Annunciazione - Beato Angelico



Tempera su tavola, 154x194 cm il pannello centrale, 194x194, l'opera, l'Annunciazione, è conservata nel Museo del Prado a Madrid e databile alla metà degli anni trenta del Quattrocento.

In cui l'arcangelo Gabriele preannuncia alla Vergine Maria che sarebbe diventata la madre di Cristo, era un tema sentito nella pittura fiorentina ed il Beato Angelico contribuì a coltivare questa tradizione, adottando disegni moderni e rettangolari e composizioni unificate:  la Vergine seduta in un'aperta loggia colonnata all'interno di un giardino recintato.

L'opera è probabilmente la terza di una serie di tre grandi tavole dell'Annunciazione dipinte dall'Angelico negli anni trenta del Quattrocento; le altre due sono l'Annunciazione di Cortona e l'Annunciazione di San Giovanni Valdarno. La datazione non è però concorde ed alcuni storici dell'arte invertono la serie, proponendo la tavola del Prado come la prima.

Beato Angelico (1395 circa–1455)
Frate domenicano, cercò di saldare i nuovi principi rinascimentali (come la costruzione prospettica e l'attenzione alla figura umana) con i vecchi valori medievali (come la funzione didattica dell'arte e il valore mistico della luce).

sabato 4 dicembre 2010

Castel San Giorgio - La Spezia (Italy)

Il castello San Giorgio è una fortificazione militare genovese sorta sulle alture della città della Spezia, dette anche "colle del Poggio".
Il Castello è raggiungibile mediante la via XXVII marzo che attualmente attraversa le vecchie mura anticamente poste a difesa dell'abitato.

Ecco alcune foto del "Castel San Giorgio" :