domenica 27 febbraio 2011

SAN GABRIELE DELL’ADDOLORATA - PRATICA

Ricorrenza: 27 febbraio


« li mio Paradiso sono i dolori della cara Madre mia» (S. Gabriele).

mercoledì 23 febbraio 2011

Seven - Invidia

I SETTE peccati capitali come non li avete mai visti

La mostra d'arte contemporanea internazionale in Italia sui sette peccati capitali a cura di Roberto Ronca.

Seven è un grande evento che vuole attirare l'attenzione dell'artista e dello spettatore sulla complessità di interpretare con immagini attuali, al di fuori della iconografia classica, un pensiero artistico. Seven è un evento che affronta ognuno dei sette peccati, uno per volta. Ogni peccato viene sviscerato, osservato, fissato, ricordato. Gli artisti creano un'opera per ognuno dei sette peccati più UNO...


Ecco le foto di alcune delle opere:



sabato 19 febbraio 2011

Un percorso speciale dedicato a Massimo Troisi ...

Massimo Troisi (San Giorgio a Cremano, 19 febbraio 1953 – Roma, 4 giugno 1994) è stato un attore, regista e sceneggiatore italiano, ricordato soprattutto per l’essere stato esponente della nuova comicità napoletana (portata alla ribalta dal gruppo teatrale La Smorfia nella seconda metà degli anni settanta), insieme a Lello Arena e Enzo Decaro.
Nel 1996 fu candidato ai premi Oscar come miglior attore e miglior sceneggiatura non originale per il film dal titolo Il postino.Scomparve prematuramente, a quarantuno anni, a causa di un attacco cardiaco, conseguente a febbri reumatiche di cui soffriva sin dall'età di dodici anni.
Vi propongo alcune fotografie e video ad un monumento che lo ricorda ubicato nel cimitero nuovo di San Giorgio a Cremano (Napoli): un vulcano con in terra incisi i nomi dei suoi più importanti film.





lunedì 14 febbraio 2011

giovedì 10 febbraio 2011

Dama con Liocorno

Raffaello Sanzio, 1505-1506
Galleria Borghese, Roma.




martedì 1 febbraio 2011

L'Impressionismo

E' una corrente artistica nata a Parigi tra il 1860 e il 1870 e durata fino ai primi anni del novecento. Una precisa esperienza di gusto, un momento caratteristico e storicamente definito, identificano questa tendenza nella civiltà artistica moderna.

Le premesse per la nascita dell'Impressionismo furono le esperienze del Romanticismo e del Realismo, che avevano rotto con la tradizione, introducendo importanti novità:
- la negazione dell'importanza del soggetto che portava sullo stesso piano il genere storico quello religioso e quello profano;
- la riscoperta della pittura di paesaggio;
- il mito dell'artista ribelle alle convenzioni;
- l'interesse rivolto al colore piuttosto che al disegno;
- la prevalenza della soggettività dell'artista, delle sue emozioni che non vanno nascoste o camuffate creando un alternarsi di superfici uniformi ed irregolari.

Gli impressionisti dipingevano "all'aria aperta", con una tecnica rapida che permetteva di completare l'opera in poche ore riproducendo sulla tela le sensazioni e le percezioni visive che il paesaggio comunicava nelle varie ore del giorno ed in particolari condizioni di luce.
Lo studio dal vero del cielo, dell'atmosfera, delle acque, eliminò il lavoro al chiuso, nell'atelier,
Tutto veniva realizzato all'aperto nello studio venivano soltanto talvolta completati i quadri più grandi. Lo sfondo, il paesaggio, non è qualcosa di aggiunto, ma avvolge le figure ed oggetti e persone sono trattati con la stessa pennellata ampia e decisa.

Gli artisti più importanti dell'impressionismo: Edouard Manet, Claude Monet, Edgar Degas, Pierre-Auguste Renoir, Alfred Sisley, Camille Pissarro e Jean-Frédéric Bazille.