lunedì 23 maggio 2011

Sarzana - Palazzo Vescovile

SEC XV - XVII) edificato dopo il 1465, data in cui a Sarzana viene conferito il titolo di città e la chiesa di Santa Maria diviene Cattedrale grazie anche all'interessamento del cardinale Calandrini.

Voluto da Antonio Maria Prentrucelli, primo vescovo di Luni- Sarzana, che lo portò al compimento nel 1467. Ampliato in epoche successive presenta ancora oggi interni affrescati ed arredati, fra cui la sala maggiore e la cappella.

All'interno, nella sala principale, ritratti ad affresco di vescovi e prelati diocesani, fra cui Papa Niccolò V e il cardinale Filippo Calandrini.


All'esterno, sopra l'arco di ingresso è possibile scorgere la lapide marmorea con lo stemma della diocesi rappresentato da una mezza luna (Luni) ed una stella a otto punte (Sarzana) accanto al bastone episcopale.


Sotto è possibile leggere la seguente iscrizione: DOMUS EPISCOPATUS LUN.ET SARZANEN. A. 1476.24 IULII.




lunedì 16 maggio 2011

Pietro da Cortona

Cortona, 1º novembre 1596 – Roma, 16 maggio 1669. Nato come Pietro Berrettini, è stato un pittore, architetto e stuccatore italiano.

Artista del primo Barocco, i suoi lavori sono noti soprattutto nel campo dell'affresco decorativo e della pittura. Si ricorda che durante il papato di Urbano VIII fu uno dei principali architetti operanti a Roma, insieme a Bernini e a Borromini.

Pietro da Cortona progettò il Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo per come lo conosciamo oggi. Nel 1634 divenne principe dell'Accademia di San Luca ed ebbe una parte attiva nella progettazione della chiesa dei Santi Luca e Martina al Foro Romano; l'impianto a croce greca della chiesa è una sua ideazione.

Opere:
  • Aversa, chiesa di San Francesco delle Monache: Natività
  • Ajaccio, Museo Fesch: Autoritratto.
  • Boston, Museum of Fine Arts: Madonna col Bambino e santi, olio su rame.
  • Cambridge, Fitzwilliam Museum: Vocazione di Pietro e Andrea, 1626-1630.
  • Cortona, chiesa di Santa Chiara: Pietà, 1620-1625.
    • Museo dell'Accademia Etrusca: Madonna e santi, olio, 1626.
  • Detroit, Institute of Arts: San Gerolamo penitente.
  • Firenze, Uffizi:
    • Palazzo Pitti, Galleria Palatina: Santa Martina rifiuta di adorare gli dei, Morte di santa Maria Egiziaca (dipinti); Età del ferro, Età del bronzo, Età dell'Argento ed Età dell'oro; volta della Sala di Giove; volta della Sala di Marte; volta della Sala di Venere (affreschi)
    • Chiesa dei Santi Michele e Gaetano, Martirio di san Lorenzo
    • Casa Martelli, Martirio di san Lorenzo (bozzetto)
  • Fort Worth, Kimbell Art Museum: Madonna col Bambino e santa Martina, 1645.
  • Frascati, Villa Arrigoni: affreschi, 1616.
  • Lione, Musée des Beaux-Arts: Cesare condivide con Cleopatra il trono d'Egitto.
  • Londra, National Gallery: Santa Cecilia e un angelo, olio su rame.
  • Madrid, Museo del Prado: Natività, olio su rame.
  • Monaco di Baviera, Alte Pinakothek: Riposo durante la fuga in Egitto, olio su rame.
  • Napoli, chiesa dei Girolamini: Sant'Alessio morente
  • Oxford, Ashmolean Museum: Semiramide si accinge a placare la rivolta di Babilonia.
  • Parigi, Museo del Louvre: Discussione di Giacobbe e Labano, olio su rame, 1630-1635; Madonna col Bambino e santa Martina; Romolo e Remo trovati dal pastore Faustolo; Venere appare ad Enea.
  • Perugia, Galleria nazionale dell'Umbria: Natività della Vergine, 1643.
  • Roma:
    • Basilica di San Pietro in Vaticano, Cappella del Santissimo Sacramento: Pala della Trinità, 1628-1631.
    • Chiesa di Santa Bibiana, cappella a destra dell'abside, Santa Dafrosa, tela, 1624-1626.
    • Chiesa di San Carlo ai Catinari: San Carlo Borromeo porta in processione il Sacro Chiodo, olio, 1667.
    • Chiesa di San Lorenzo in Miranda: Martirio di san Lorenzo, olio, 1626.
    • Chiesa di San Salvatore in Lauro: Natività di Cristo.
    • Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza: Sant'Ivo, Leone, Pantaleone, Luca e Caterina d'Alessandria in Gloria di angeli, olio, terminata da Giovanni Ventura Borghesi, 1661.
    • Chiesa di Santa Maria della Concezione: Anania ridà la vista a san Paolo, 1631.
    • Chiesa Nuova, stucchi e affreschi nel soffitto; Trionfo della Trinità nella cupola, 1647-1651; tondi nei pennacchi con Profeti, 1657-1660; volta con Angeli con gli strumenti della Passione, olio; L'Assunta nel catino absidale.
    • Galleria Borghese: Ritratto di Marcello Sacchetti.
    • Galleria Colonna: Resurrezione di Cristo.
    • Galleria dell'Accademia di San Luca: Galatea.
    • Galleria nazionale d'arte antica di Palazzo Barberini: Angelo custode.
    • Galleria Pallavicini: Riposo nella fuga in Egitto.
    • Museo di Roma: Ritratto di Urbano VIII.
    • Palazzi Vaticani, Appartamento Borgia, Cappella di Urbano VIII: stucchi dorati e affreschi; appartamtno di Giulio II e Leone X, affreschi con episodi religiosi, 1635.
    • Palazzo Barberini: affresco col Trionfo della Divina Provvidenza, 1639.
    • Palazzo dei Conservatori al Campidoglio, Appartamento dei Conservatori: affresco con Vittoria di Alessandro su Dario, nella Sala dei Trionfi.
    • Palazzo del Quirinale, Sala del Balcone: affresco con Partenza e Trionfo di David.
    • Palazzo Mattei di Giove, Galleria: Storie di Salomone, affreschi, 1622-1623.
    • Palazzo Pamphilj a Piazza Navona: affreschi nel Salone con Storie di Enea, 1651-1654.
    • Palazzo Sacchetti già Chigi, galleria: affreschi, 1627-1629.
    • Pinacoteca Capitolina: Madonna col Bambino; Ratto delle Sabine; Sacrificio di Polissena; Trionfo di Bacco; Veduta di Allumiere.
  • Rennes, Musée des Beaux-Arts: Madonna col Bambino e santa Martina, olio su rame.
  • San Pietroburgo, Ermitage: Cristo appare alla Maddalena; Martirio di santo Stefano.
  • Sarasota, Ringling Museum: Agar e l'angelo.
  • Segni, Concattedrale di Santa Maria Assunta, cappella del Ss. Rosario, "Madonna col Bambino", affresco.
  • Vienna, Kunsthistoriches Museum: Ritorno di Agar da Abramo; San Paolo è guarito da Anania.

sabato 7 maggio 2011

Seven - Accidia

I SETTE peccati capitali come non li avete mai visti


La mostra d'arte contemporanea internazionale in Italia sui sette peccati capitali a cura di Roberto Ronca.


Seven è un grande evento che vuole attirare l'attenzione dell'artista e dello spettatore sulla complessità di interpretare con immagini attuali, al di fuori della iconografia classica, un pensiero artistico. Seven è un evento che affronta ognuno dei sette peccati, uno per volta. Ogni peccato viene sviscerato, osservato, fissato, ricordato. Gli artisti creano un'opera per ognuno dei sette peccati più UNO...

Ecco le foto di alcune delle opere:















martedì 3 maggio 2011

Ritratto di giovane in rosso

Il Ritratto di giovane in rosso di Giovanni Bellini è un dipinto olio su tavola (32x26 cm), databile al 1485/1490 - Conservato nella National Gallery of Art di Washington.