sabato 21 marzo 2015

Papa Francesco visita alla Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli



Vaso di Rose - Vincent van Gogh


Autore:Vincent van Gogh
Titolo: Vaso di Rose
olio su tela
1890
National Gallery of Art - Washington



venerdì 20 marzo 2015

Castello di Zumelle

Si segnala che il Castello di Zumelle a Mel riaprirà, dopo una lunga chiusura, il prossimo 5 aprile

Il castello di Zumelle si trova presso l'abitato di Tiago, in comune di Mel. Pare che un primo nucleo fosse stato costruito già nel I sec. dopo Cristo. La sua importanza è dovuta alla posizione strategica: in cima ad un colle a strapiombo su di un torrente, luogo perfetto per controllare i transiti della via che dalla pianura saliva a nord attraverso il passo di Praderadego.


Nel corso dei secoli il castello venne più volte preso e abbandonato: all'epoca delle invasioni barbariche era diventato il perno del sistema difensivo locale e garantiva i collegamenti tra Feltre e la bassa. Per tutto l'Alto Medioevo fu coinvolto in sanguinose lotte feudali, finché le armi da fuoco e la pace veneziana non lo resero del tutto inutile. Oggi è una delle costruzioni più belle della Valbelluna.

Il progetto di recupero è portato avanti da un'associazione toscana di rievocazione e ricostruzione storica, Sestiere Castellare.

sabato 14 marzo 2015

Pompei - Riapre al pubblico la Villa dei Misteri

I lavori per il restauro di Villa dei Misteri sono durati quasi due anni.

La riapertura al pubblico della bellissima dimora affrescata con i 'misteri dionisiaci' negli Scavi di Pompei (Napoli) è fissata per venerdì 20 marzo.

Ricordiamo che i lavori erano iniziati nel maggio del 2013 e sono stati finanziati con fondi ordinari della Soprintendenza.

giovedì 12 marzo 2015

Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato ad Alberto Burri nel centenario della nascita

Con la data di emissione 12 marzo 2015 il francobollo, dal valore di ottanta centesimi, riproduce un’opera di Alberto Burri dal titolo “SZ 1” del 1949, esposta a Palazzo Albizzini in Città di Castello. (© Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, Città di Castello – SIAE 2015) Completano il francobollo le leggende “ALBERTO BURRI 1915 - 1995” e “SZ 1 - 1949”, la scritta “ITALIA”. 

Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente; grammatura: 90 g/mq; supporto:carta bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata da 80 g/mq; adesivo: tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco); formato carta: mm 48 x 40; formato stampa: mm 44 x 36; formato tracciatura: mm 54 x 47; dentellatura: 11 effettuata con fustellatura; colori: quadricromia; tiratura: ottocentomila francobolli; foglio: ventotto esemplari, valore “€ 22,40”.



La tiratura è di ottocentomila francobolli.


Le sue opere sono esposte in alcuni fra i più importanti musei del mondo: il Centro Georges Pompidou a Parigi, il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, la Tate Gallery di Londra, la Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma, Il Castello di Rivoli (TO),il Museo d'arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.

Opere:
Il Grande Cretto di Gibellina
Nero 1, 1948, Palazzo Albizzini, Città di Castello
SZ1, 1949, Palazzo Albizzini, Città di Castello
Sacco, 1950, Palazzo Albizzini, Città di Castello
Bianco (White), 1952, Art Institute of Chicago
Sacco e bianco, 1953, Centre Pompidou di Parigi
Composizione, 1953, Solomon R. Museo Guggenheim (New York) di New York
Sacco e Rosso, 1954, Tate Gallery di Londra
Martedì Grasso (Fat Tuesday), 1956, Carnegie Museum of Art di Pittsburgh
Grande Ferro M1, 1958, Mildred Lane Kemper Art Museum alla Washington University in St. Louis
Grande Rosso P18, 1964, Roma, Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma
Grande Cretto, Gibellina (1973)
Grande Cretto Nero, 1976, Università della California (UCLA) di Los Angeles
Il Grande cretto nero, (1978), Museo di Capodimonte di Napoli
Grande Cretto Nero, 1977, Centre Pompidou di Parigi
Grande Nero, 1980, Perugia, Rocca Paolina


giovedì 5 marzo 2015

Toscana - Arte in maschera con il Carnevale di Viareggio 2015

Il terzo posto della prima categoria della 142esima edizione del carnevale di Viareggio 2015 è stato conquistato dalla nostra Bella Italia con il carro dal titolo BELLA CIAO di Roberto Vannucci: 1945-2015 si festeggiano i 70 anni dalla liberazione della nostra nazione e si vuole dunque festeggiare la nostra amata patria, la nostra grande cultura invidiata e copia il resto del mondo. 


Il Carnevale di Viareggio è ormai da anni la più imponente manifestazione folcloristica italiana nella quale sfilano monumentali carri e mascheroni in cartapesta che vedono al lavoro da settimane, negli hangar della moderna Cittadella, decine di Maestri costruttori. 






A valorizzare un importante artista o anche uno scrittore famoso spesso ci pensa la filatelia con l'emissione di francobolli: