sabato 31 dicembre 2016

La leggenda di Saint Dunstan



venerdì 30 dicembre 2016

Notte Stellata


“Notte Stellata” di Edvard Munch.

Giuseppe Arcimboldo o Arcimboldi

Milano, 5 aprile 1526 – Milano, 11 luglio 1593 è stato un pittore italiano, noto soprattutto per le "Teste Composte", ritratti burleschi eseguiti combinando tra loro, in una sorta di trompe-l'œil, oggetti o elementi dello stesso genere (prodotti ortofrutticoli, pesci, uccelli, libri, ecc.) collegati metaforicamente al soggetto rappresentato, in modo da sublimare il ritratto stesso.


venerdì 23 dicembre 2016

PORTICI (NAPOLI) - PRESEPE VIVENTE


Al Rodaviva Bar Libreria di Cava de’ Tirreni il 28 dicembre NataleinLibri con l’ironia di “Tutta colpa di Walt Disney” di Federica Buonocore

Il 5 dicembre di 115 anni fa nasceva Walter Elias Disney. Il produttore cinematografico della famosa Walt Disney moriva il 15 dicembre di 50 anni fa. Il padre del film di animazione ha creato molti dei più famosi personaggi dei cartoni animati del mondo. Ad essi si ispira “Tutta colpa di Walt Disney”, l’opera prima di Federica Buonocore, giovanissima studentessa universitaria di Atrani. Il libro, edito da Terra del Sole, sarà presentato al Rodaviva Bar Libreria di Sandra Ruggiero, Mercoledì 28 Dicembre alle ore 19.15, nell’ambito di NataleinLibri. 

Gran parte delle ragazze di successo del nuovo secolo in età di certo più tenera è stata parcheggiata, almeno una volta, davanti  ad una tv che, colorata e tonante, propinava loro videocassette targate Disney. Quello che le mamme non potevano sapere era che stavano sottoponendo le proprie figlie ad un trattamento intensivo d'illusioni, e il cervello spugna, caratteristica di quella età, di queste ragazze registrava ogni minimo particolare di quel che scorreva in video. Così, dopo aver visionato l'intera collana dei “classici” Disney, le ragazze sono state mandate in giro per il mondo convinte, in maniera inamovibile, di essere tutte principesse che, una volta scovate e salvate da un bellissimo principe azzurro, avrebbero vissuto in un fantasmagorico castello, felici e contente. La verità è che la colpa delle continue delusioni amorose di queste povere fanciulle è tutta di Walt Disney.
Un viaggio ironico e dissacrante tra alcune delle favole più famose della nostra infanzia, e non solo: da Cenerentola a Biancaneve e i sette nani, da La Bella e la Bestia a La bella addormentata nel bosco, a La Sirenetta.

Ne parleranno con l’autrice Giuseppe Foscari, professore di Storia Moderna presso il Dipartimento di Scienze politiche sociali e della comunicazione dell’Università di Salerno, e Luca Badiali, animatore culturale. Coordina il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo Alfonso Bottone. 

Il mondo di Walt Disney sarà narrato dalla voce di Gabriella Iandolo e dalla chitarra di Fabrizio Ruinetti.

Nel corso della serata sarà presentato anche l’evento ..incostieraamalfitana.it di Domenica al Rodaviva.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

domenica 18 dicembre 2016

Favole a tracolla (Bimbi felici) di Nicola Maggiarra, Fabrizio Zubani

Cinquanta brevi favole che mettono in scena per lo più animali che rappresentano gli uomini alle prese con le varie situazioni della vita e i difetti più diffusi del genere umano, trasmettendo un piccolo ma importante insegnamento: stop all'essere pigri, maleducati, egoisti, disonesti, ma via libera all'essere gentili, generosi, leali... 

Rosone della Basilica di San Francesco - Assisi


lunedì 19 settembre 2016

Il Museo del Legno Riva 1920 di Cantù (CO) ospita, dal 1 al 30 ottobre 2016, la mostra di Stefano, Elisa e Davide Bonzano, alias Bonzanos Art Group, curata da Elena e Marika Riva in collaborazione con la Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia

Museo del Legno Riva 1920, Cantù (CO)
1 – 30 ottobre 2016

BONZANOS ART GROUP
Stefano, Elisa e Davide Bonzano
Uniti da un filo

A cura di Elena e Marika Riva
In collaborazione con Galleria Bonioni Arte

Inaugurazione: sabato 1 ottobre, ore 17.30

Organizzata in occasione della “Festa del Legno 2016”, con il patrocinio del Comune di Cantù, l’esposizione sarà inaugurata 1 ottobre, alle ore 17.30, alla presenza degli artisti.

Il titolo della mostra – “Uniti da un filo” – fa riferimento ai materiali solitamente utilizzati dai Bonzanos (fili di rame), ma anche al soggetto privilegiato del loro lavoro, ossia il corpo umano, che attraverso il movimento delle linee, viene messo in relazione con altri corpi. Umani, dunque, uniti da un filo.

«La ricerca artistica del gruppo Bonzanos – scrive Linda Kaiser – è infatti incentrata sul tema del corpo, inteso come architettura interattiva e connettiva tra l’individuo e gli altri, tra l’io e l’universo. Questo contenitore di domande e dubbi è forma visibile e materia tangibile di ciò che nell'essere umano é invisibile e inafferrabile: emozioni e anima».

In esposizione, una ventina di opere realizzate dal 2014 ad oggi. I lavori risalenti al 2014-2015 sono fatti a mano, modellando e saldando tubi di rame. Quelli del 2016, di medie e piccole dimensioni, sono, invece, ottenuti con stampanti 3D a partire da progetti autografi, con successivi interventi manuali.

La mostra sarà visitabile fino al 30 ottobre 2016, da lunedì a sabato con orario 9.00-12.00 e 15.00-18.00; orario continuato 10.00-18.00 in data 1, 2, 8, 9 ottobre 2016. Ingresso libero. Per informazioni: tel. 031 733094, info@riva1920.it, www.riva1920.it.


In contemporanea, lo Showroom di Riva 1920 ospita l’esposizione “Reuse: nutrition for planet”, esito di un concorso sul riuso organizzato dall’Associazione Penta.

Bonzanos Art Group si costituisce nel 2014, come naturale evoluzione di un singolare rapporto di maestranza avviato nel 2011. Stefano Bonzano ha formato entrambi i figli, Elisa e Davide, sulle tecniche e i materiali, facendoli da subito partecipare anche all’esecuzione materiale delle opere. All’attività puramente didattica si è associata, in seguito, una collaborazione critica costruttiva, che già nel 2013 ha stimolato Stefano a percorrere una ricerca grafica parallela a quella precedentemente avviata nella scultura. Nel 2014, in occasione della commissione di un progetto scultoreo di grandi dimensioni, Elisa partecipa insieme al padre non soltanto all’esecuzione formale, ma anche alla concezione dell’opera stessa, nella quale la ricerca stilistica propria della grafica bidimensionale è applicata alla terza dimensione, attraverso l’uso di materiali trasparenti come il vetro. La partecipazione congiunta alla realizzazione di un lavoro artistico, dalla fase creativa a quella esecutiva, diventa l’occasione per la nascita ufficiale di Bonzanos Art Group. Per approfondimenti: www.bonzanos.com, www.bonioniarte.it.


Stefano Bonzano, nato a Casale Monferrato (AL) nel 1965, si laurea in Architettura al Politecnico di Milano. Inizia l’attività artistica e di designer nel 1994. Dal 2001 al 2012 la professione di architetto e designer lo porta a sospendere l’impegno in campo artistico. Nel 2012 riprende ufficialmente il proprio lavoro di artista.



COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA