venerdì 31 marzo 2017

UN ECO PER TUTTI - Sabato 1 aprile ad Agropoli la mostra di segnalibri promossa da TEMPO LIBERO.


Al via i Rolli days 2017

Dopo il grande successo della scorsa edizione che ha portato oltre 200 mila persone a visitare I Rolli genovesi, le dimore nobiliari patrimonio Unesco riaprono i battenti per l'edizione 2017 dei Rolli days.
Per questa edizone 2017 si segnala che sabato 1 e domenica 2 aprile ai 34 magnifici palazzi delle principali strade genovesi si affiancheranno tre sontuose dimore 'nascoste' nel centro storico di Genova come palazzo de Franchi che ospita affreschi del Castello e Palazzo Brancaleone Grillo con affreschi del Cambiaso e del Tavarone recentemente restaurati.
Si noti che con questi saranno aperte per la prima volta le dimore Doria Carcassi sede della Fondazione Carige e l'atrio di palazzo Pinelli.

Genova - "La Storia in piazza"

Si segnala dal 6 al 9 aprile a Genova l'evento speciale "La Storia in piazza" che spazierà dall'Impero Babilonese a quello di Alessandro Magno, dall'Impero Romano al dominio finanziario della Repubblica di Genova o al predominio della Repubblica di Venezia nel Mediterraneo orientale.

Sotto la lente saranno le grandi supremazie mercantili delle Compagnie delle Indie olandesi, inglesi e francesi. Dibattito anche sul termine impero utilizzato abitualmente come metafora di poteri economici trans-nazionali moderni, fondati su petrolio, comunicazione e sistema finanziario.

giovedì 30 marzo 2017

Torna a Perugia "L'Immacolata Concezione" di Giovan Battista Salvi

Dopo più di due secoli torna a Perugia 'l'Immacolata Concezione', capolavoro di Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato trasferito dai commissari imperiali di Napoleone al Louvre.

L'occasione è una grande mostra dedicata al pittore marchigiano e allestita dal 7 aprile all'1 ottobre negli spazi del complesso benedettino di San Pietro, che proporrà un suggestivo confronto con l'opera di Perugino e Raffaello.


Domenica 2 aprile ritorna l’appuntamento #domenicalmuseo, la prima domenica del mese ad ingresso gratuito

Il Museo di Capodimonte vi invita a partecipare alle ore 10:00 e alle ore 11:30 agli itinerari a tema, a cura degli storici dell’arte dei Servizi Educativi di Capodimonte.

Il percorso di visita interesserà i capolavori esposti nella Collezione Farnese.

Si inizia dal mito di Venere e Amore, che più di ogni altro celebra la forza generatrice della bellezza e dell’eros, raffigurato nel cartone di Michelangelo e nella replica su tavola di Hendrik van der Broecke. Si incontreranno soggetti mitologici e allegorici, dalla Diana cacciatrice sul cervo di Jacob Miller il Vecchio, prezioso trofeo da tavolo, al dipinto delle Quattro stagioni di Guido Reni.

Si parlerà di opere sacre, quali la Trasfigurazione di Giovanni Bellini, capolavoro del primo Rinascimento veneto, nelle quali il tema della primavera diventa metafora del rinnovamento dello spirito portato dalla parola di Cristo e di rinascita della vita dopo la morte.

L’itinerario si conclude nelle sale del Barocco napoletano, con le sontuose composizioni floreali delle nature morte di Christian Berentz, Paolo Porpora, Abraham Brueghel e Andrea Belvedere, nelle quali le diverse specie floreali, indagate con spiccato naturalismo, sembrano prendere vita in un tripudio di forme e colori.


Il percorso guidato è a cura di Angela Catello.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:

tel. 081 440438 (da lun. a ven. ore 10.00-14.00)

e-mail info@progettomuseo.com e attendere la risposta con conferma di disponibilità.

Sabato: tel. 081 7499130 (10.00-13.00 | 15.00-17.00).

mercoledì 29 marzo 2017

A Firenze - "L'arte risveglia l'anima"

Sarà inaugurata sabato 1 Aprile a Firenze la mostra itinerante 'L'arte risveglia l'anima', con opere di pittori e ceramisti autistici, per poi spostarsi per tutto il 2017 in altri musei italiani.

La mostra (www.larterisveglialanima.it) sarà inaugurata presso Palazzo Davanzati a Firenze con una selezione di lavori che, in collaborazione con il Museo Nazionale del Bargello - Museo di Palazzo Davanzati, reinterpretano alcune opere della collezione permanente dell'antica magione fiorentina e altri capolavori. In contemporanea, presso l'edificio dell'Ex-Stato Maggiore del Museo Ermitage, il Centro Anton's Right Here di San Pietroburgo per il lavoro creativo, l'apprendimento e l'abilitazione sociale di persone adulte affette da autismo guidato da Zoya Popova e partner fondamentale dell'intero progetto, inaugura la mostra Coi soli colori (Odnimi kraskami) curata da Ilia Ermolaev, in collegamento streaming con Firenze. Fra le altre sedi che ospiteranno le opere ci sono Musei di San Salvatore in Lauro a Roma (Giugno), la Fondazione Conservatorio di San Giovanni Battista a Pistoia (Ottobre), il Museo Omero ad Ancona (Dicembre).

La rassegna, spiegano gli ideatori, ha il compito di mostrare le grandi potenzialità delle persone con disturbi dello spettro autistico.

Di Tanto Amore

Si tratta del romanzo d’esordio del giornalista Norman Di Lieto che apre a Minori il 31 Marzo la quarta edizione di “èPrimavera…fiorisconoLibri”

Edoardo, 40enne scapolo impenitente, divide la sua vita tra New York, Parigi e Milano e tra Sophie, Cecile e Greta... Edoardo è innamorato di queste città, della sua terra natale, delle donne che lo amano, del caotico subbuglio della sua vita con la valigia sempre pronta.

Edoardo vuole vivere alla sua maniera, provando il gioco dell’amore con le sue regole, ma qualcosa sconvolgerà la sua vita. Così il protagonista si troverà faccia a faccia con l’Amore... Cosa rimarrà di tanto amore?
In “Di Tanto Amore” l’autore catapulta il lettore nella vita ingarbugliata di un uomo che si sente ancora un ragazzo, e che lotta con tutti i suoi conflitti interiori e con le incoerenze che la società moderna impone.

“Di Tanto Amore” aprirà ufficialmente Venerdì 31 Marzo, alle ore 18.30, presso l’Aula consiliare del Comune di Minori, la quarta edizione di “èPrimavera…fiorisconoLibri”, in collaborazione con la Pro Loco e la Scuola di Musica Cittadina “Vittorio Cammarota” di Minori, l’A.M.C.A. Costiera Amalfitana, l’Associazione Musicale “Edvard Grieg”, ed il patrocinio del Comune di Minori.
Con l’autore ne parla Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo. Sottolineature musicali affidate a The Coast Brass Ensemble.

Si tratta del romanzo di esordio di Norman Di Lieto, giornalista, nato a Gallarate da una famiglia originaria di Minori. Di Lieto è appassionato di moda, letteratura e giornalismo; si è laureato in Comunicazione allo Iulm di Milano con una tesi su Gucci e il Gruppo Kering, dove tuttora lavora, oltre a curare il coordinamento giornalistico e l’ufficio stampa della CGIL Varese.


martedì 28 marzo 2017

FIRENZE - Mistica: un ciclo di azioni coreografiche ideato da Virgilio Sieni che si pone in diretto confronto con le opere della mostra Bill Viola. Rinascimento elettronico all'interno delle sale di Palazzo Strozzi

Nei giorni mercoledì 29 marzo e venerdì 31 marzo alle ore 21.00 in occasione del G7 della Cultura organizzato a Firenze verrà presentato Mistica: un ciclo di azioni coreografiche ideato da Virgilio Sieni che si pone in diretto confronto con le opere della mostra Bill Viola. Rinascimento elettronico all'interno delle sale di Palazzo Strozzi.

Attraverso un percorso nella lentezza e nell’ascolto, gli interpreti - professionisti e cittadini di ogni età – dialogheranno con le opere video del celebre artista statunitense proponendo un viaggio nel gesto, nel senso dell’attesa, nella centralità della vicinanza, nell’ascolto dell’altro. Un cammino nella liberazione del gesto dall’uso quotidiano per restituire il corpo come rivelazione, esaltando la fragilità e la frammentazione del movimento.
Biglietto unico € 12,00
Alla fine della performance il pubblico potrà trattenersi negli spazi della mostra fino alle ore 23.00
Prenotazione obbligatoria:
da lunedì a venerdì
9.00-13.00; 14.00-18.00
Tel. +39 055 2469600
prenotazioni@palazzostrozzi.org


Genova: boom di visite a Palazzo Ducale per la mostra dedicata a Modigliani

Sono già oltre diecimila i visitatori che sono stati raggiunti lo scorso fine settimana, dieci giorno dopo l'apertura dell'esposizione, avvenuta il 16 marzo.

Si ricorda che nell'appartamento del Doge si può ammirare il percorso creativo di Amedeo Modigliani attraverso una sessantina tra dipinti e disegni provenienti da importanti musei: Musée de l'Orangerie e il Musée National Picasso di Parigi, il Koninklijk Museum voor Schone Kunsten di Anversa, il Fitzwilliam Museum di Cambridge, la Pinacoteca di Brera e da prestigiose collezioni europee e americane.

Contemporary Visions ∞ VideoArt in LOOP è l’evento che coinvolge la videoarte in un percorso articolato e condiviso in contemporanea in diverse parti del mondo

Dal 1 al 15 giugno 2017 | e dal 1 al 15 ottobre 2017 | WorldWide.


IL CONTEMPORANEO IN CONTEMPORANEA: questa è la volontà di AIAPI nel trasformare una esposizione in un evento internazionale che coinvolge il mondo e lo rende unito nell’arte.
Location diverse nel mondo, luoghi inusuali e inaspettati che diventano luoghi d’arte che può essere fruita dal pubblico in qualsiasi momento.

Le persone approcciano l’arte contemporanea con una diffidenza diffusa dall’abitudine di pensare che si tratti di un prodotto di nicchia, dedicato solo agli esperti e avulso ai più.
L’arte, in realtà, è di tutti e a tutti appartiene.

Nel momento stesso in cui viene prodotta dall’Artista comincia ad appartenere alla gente, la quale può goderne appieno il valore anche, e forse soprattutto, proprio dove non si aspetta di trovarla.
Ecco allora che l’arte diventa di tutti e in contemporanea in molte parti del mondo, persone di culture diverse vivranno esperienze analoghe, sentendosi vicine.
L’arte supera le barriere, accomuna ed eleva ad una riflessione più ampia della realtà, offrendoci visioni (contemporanee) alle quali gli occhi sono grati.
Contemporary Visions ∞ VideoArt in LOOP coinvolge Artisti di tutto il mondo in un evento in tutto
il mondo.

L’ORGANIZZAZIONE
Contemporary Visions ∞ VideoArt in LOOP viene strutturata in contemporanea in diverse parti del mondo in location a volte anche inaspettate.
In ognuna di queste città, in contemporanea, in location indicate da una mappa condivisa, verranno proiettate opere selezionate di videoarte in loop, così che le persone possano accedervi in qualsiasi momento, anche incontrandole in modo casuale.
Le stesse opere, gli stessi Artisti, le stesse emozioni nello stesso momento in tanti posti del mondo.
Per due settimane, in due periodi, dal dal 1 al 15 giugno 2017 e dal 1 al 15 ottobre 2017 chiunque potrà godere della visione gratuita di opere di grandi artisti contemporanei.


per info: http://aiapi.it/contemporary-visions

Pompei: il 30 marzo apre al pubblico la Casa dell'Orso Ferito e la casa di Sirico

E' terminato il restauro e riapre il 30 marzo a Pompei la casa dell'Orso Ferito insieme con un'altra bellissima casa, quella di Sirico, entrambe nella Regio VII, al centro dell'area archeologica e prospiciente il Foro.

La casa dell'Orso Ferito nell'Antica Pompei è stata interessata da interventi di messa in sicurezza e restauro degli apparati decorativi nell'ambito degli interventi complessivi della Regio VII.

Tra i lavori che sono stati fatti nella Casa dell'Orso Ferito, come anticipa sul sito degli scavi l'archeologa Zaira Maschio, anche la rifunzionalizzazione del canale di scolo dell'impluvium della casa, lungo circa 11 metri e completamente ostruito. Questo tipo di intervento ha un’importante funzione conservativa poiché, allontanando l’acqua dalla domus, contrasta una delle principali cause del degrado di Pompei.

La Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia presenta, dal 1 aprile al 14 maggio 2017, “Paolo Minoli. Opere 1970-2004”

Si tratta di una mostra retrospettiva curata da Niccolò Bonechi con un testo di Riccardo Zelatore.
Realizzata in collaborazione con Casaperlarte fondazione Paolo Minoli di Cantù (Co), l’esposizione sarà inaugurata sabato 1 aprile alle ore 17:00 .

Un progetto che intende rileggere il percorso artistico di Paolo Minoli in senso cronologico, a partire dagli anni ’70 e ’80, segnati dal dialogo con Bruno Munari, Luigi Veronesi ed altri protagonisti del panorama culturale italiano, sino al 2004, anno della sua scomparsa.




lunedì 27 marzo 2017

Complesso SS Marcellino e Festo - centro storico di Napoli presso il largo San Marcellino










Art Performing Festival - La II° Edizione

"Sostenere l'arte dal basso significa poter riproporre l'emozione di un avvenimento unico in Italia per durata e luoghi in città coinvolti. Significa condividere chi sta cercando di portare a Napoli in forma riconosciuta e continuativa un appuntamento/vetrina per l'arte contemporanea Italiana e mondiale, con artisti che interpretano i linguaggi del contemporaneo, mettendo in luce peculiarità di luoghi che hanno segnato la storia di Napoli". 
 
 

Dal 24 marzo al 2 luglio negli spazi rinascimentali del Chiostro del Bramante è in mostra il genio ribelle e spiazzante di Jean-Michel Basquiat

Sono esposte circa 100 opere provenienti dalla Mugrabi Collection, in grado di ripercorrere la breve ma intensa attività di una delle figure più iconiche e controverse della cultura newyorkese degli anni '80.

Con il titolo 'Jean-Michel Basquiat. New York City', l'esposizione riporta le tag, gli acrilici, le grafiche del giovane 'writer' di origini haitiane e portoricane, che per quasi un decennio (dall'80 all'88, anno della sua precoce morte).

La Galleria E23 inaugura mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 19.00 la personale di Andrea Panarelli dal titolo “Apqartamen⟂o”, a cura di Antonio Cocchia

“Il silenzio appartiene alla struttura fondamentale dell’uomo”, sostiene Max Picard. È una dimensione in cui crear rifugio dalla realtà esterna. Il silenzio aiuta a pensare, a concentrarsi, a ritrovare sé stessi e ad ascoltarsi. In esso l’uomo genera idee con la tranquillità dovuta ad una temporalità nuova: tutto è più lento e dilatato. Inoltre, attraverso il silenzio l’uomo può manifestare rispetto nei confronti di una realtà superiore e accettazione della propria limitatezza. 
 
Andrea Panarelli, utilizzando svariati mezzi espressivi – dalla pittura al video, all’installazione -, riflette sul rapporto fra “appartarsi” e “appartenere”. Per gli spazi della galleria propone una serie di lavori che ha come soggetto “l’appartamento”, uno spazio intimo che in qualche modo unisce il dentro con il fuori, il privato con il pubblico. È l’unità di misura dell’abitare – giocare, lavorare, avere cura, pregare -, ma è anche il luogo della relazione, dell’incontro con l’altro, il posto in cui si sogna a occhi aperti, lo spazio del silenzio.

Andrea Panarelli – Nato a Zurigo nel 1975, infanzia vissuta tra la Svizzera e l’Italia. Frequenta la Florence Academy of Art nel 2007 per approfondire la conoscenza delle tecniche pittoriche. Utilizza vari medium la pittura in primis, affiancandola in seguito a installazioni e video. Il paesaggio – fisico, mentale ed emozionale – il cinema, la società, la propria storia personale diventano nelle sue mani elementi da modificare per rileggere la realtà.

sabato 25 marzo 2017

Madrid celebra 80 anni di Guernica di Picasso

Il Centro Reina Sofía festeggia con una mostra l’anniversario del capolavoro: il museo ha organizzato la mostra Pietà e terrore in Picasso: la strada a Guernica, in programma dal 5 aprile al 4 settembre.

Esposte 150 opere, oltre a Guernica per mostrare l’evoluzione dell’universo pittorico di Picasso, dalla fine degli anni Venti fino alla metà degli anni Quaranta; provengono da più di 30 musei internazionali: dal Musée Picasso e dal Centre Georges Pompidou di Parigi, dalla Tate Modern di Londra, dal MoMA e dal Metropolitan Museum di New York.

Attraverso Guernica, dipinta 80 anni fa per il padiglione spagnolo all’Esposizione Universale di Parigi del 1937, Pablo Picasso volle esprimere il sentimento antibellico di un’intera generazione in Spagna e denunciare la tragedia della guerra civile.
L’opera divenne l’emblema dell’orrore di ogni violenza e di ogni conflitto, elevandosi a simbolo mondiale dell’arte contemporanea.

Si ricorda che il 26 aprile 1937 il villaggio di Guernica, nel nord della Spagna, subì un bombardamento aereo che lo rase al suolo; il talento di Picasso colse la tragedia nella grande tela che sconvolse gli spettatori dell’Esposizione di quell’anno a Parigi. Cinquantacinque anni dopo l’opera trovò il suo luogo ideale nel Centro de Arte Reina Sofía di Madrid, entrando di diritto nella collezione permanente del museo d’arte contemporanea.

venerdì 24 marzo 2017

L'elogio della bellezza - La Spezia




Il Museo Filangieri e le Giornate FAI di Primavera

Sabato 25 e Domenica 26 marzo dalle 9.30 alle 18.00, il Museo Filangieri partecipa alle Giornate FAI di Primavera con i giovani ciceroni degli istituti scolastici cittadini che condurranno i visitatori alla scoperta del Museo, dei nuovi ambienti restaurati e dei suoi capolavori. L'ingresso è gratuito. 

Profeti in patria: Cammini d’artista a Montecchio Emilia

All’interno della rassegna “Profeti in patria: Cammini d’artista a Montecchio Emilia”, nell’anno dedicato ad Omar Galliani, l’Amministrazione Comunale di Montecchio Emilia presenta “Incontri letterari: Conversazione tra gli artisti Gian Ruggero Manzoni e Omar Galliani” in programma domenica 26 marzo, alle ore 18:00, al Castello Medievale di Montecchio Emilia. 
 Quinto appuntamento di un ciclo di incontri collegato al progetto “Atelier Galliani”, attraverso il quale Omar Galliani sta conducendo un intenso dialogo con diverse personalità del mondo artistico e culturale, la serata si aprirà con la lettura di alcuni brani tratti da “La Voce” di Gian Ruggero Manzoni (Carteggi Letterari – Le Edizioni, 2016), una raccolta di racconti che trascina il lettore in un vortice inquietante e travolgente di pensieri e indagini personali.
Seguirà un dialogo tra i due artisti e un confronto con il pubblico sulle ricerche, le sensibilità artistiche, i progetti realizzati e la poliedricità dell’arte. Si potrà quindi visitare l’Atelier Galliani presso l’ex Macello comunale, accompagnati da Omar Galliani e Gian Ruggero Manzoni. L’ingresso è libero.




giovedì 23 marzo 2017

“Atrani Muse al…borgo” chiude Venerdì 24 Marzo presso la Casa della Cultura con un incontro su Dieta Mediterranea e corretta alimentazione

Si chiude Venerdì 24 Marzo la seconda edizione di “Atrani Muse al…borgo" tra le Arti e la Scuola. Presso la Casa della Cultura di Atrani infatti, alle ore 18.00, l’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, in collaborazione con il Forum dei Giovani di Atrani, ed il patrocinio del Comune costiero, presenta “Nutrizione corretta si può…parliamo di Dieta Mediterranea.

Di “Dieta Mediterranea” e corretta alimentazione ne parleranno i biologi Giovanni Torre, Lucia Palmieri ed Elisabetta Cretella. 

A moderare l’incontro Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieramalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo.

"La Dieta Mediterranea è molto più che un semplice alimento. Essa promuove l'interazione sociale, poiché il pasto in comune è alla base dei costumi sociali e delle festività condivise da una data comunità, e ha dato luogo a un notevole corpus di conoscenze, canzoni, massime, racconti e leggende. La Dieta si fonda nel rispetto per il territorio e la biodiversità, e garantisce la conservazione e lo sviluppo delle attività tradizionali e dei mestieri collegati alla pesca e all'agricoltura nelle comunità del Mediterraneo". E’ con queste motivazioni che, nel novembre 2010, la Dieta Mediterranea è stata riconosciuta dall'UNESCO Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità.

Significative ricerche degli ultimi anni hanno evidenziato un rapporto causale tra la Dieta Mediterranea e la riduzione dell’incidenza di malattie cardiovascolari, tumori ed altre patologie gravi. Sana ed equilibrata privilegia i carboidrati complessi (pasta e pane), e limita l’assunzione di zuccheri semplici (glucosio, lattosio e saccarosio - ovvero zucchero, miele e dolci). Se la presenza di frutta, verdura e legumi apporta un’elevata quantità di fibre che garantisce sazietà, il basso carico glicemico dei cibi permette un miglior controllo del metabolismo.

Un Sabato delle Idee dedicato al Vino - Sabato 25 Marzo ore 10:00

Presso
Ambasciatori HART / Cinema Food Music
Via Francesco Crispi 33, Napoli.


Un Sabato delle Idee dedicato al Vino. In tutte le sue declinazioni: arte, scienza, filosofia, cultura ed economia. Anche per scoprire un bellissimo posto di Napoli, il nuovo Cinema Hart (Via Crispi 33), il cinema con letti e divani con ingresso e degustazioni gratuite.
“Che vita è quella di chi non ha vino?”
Un interrogativo a risposta multipla, con implicazioni storiche, artistiche, antropologiche, filosofiche, economiche, ovviamente, scientifiche, per discettare intorno alla:
"più salutare e igienica delle bevande" (Louis Pasteur).
Uno squarcio di luce sulle sue capacità, decisamente archetipiche, di aprire porte, esteriori, e, soprattutto interiori, di accompagnare l’uomo da sempre, come perfido seduttore che "suscita il desiderio, ma ne ostacola l’attuazione" (William Shakespeare).

Si tratta di una cauta, ma appassionata, esplorazione, di un mondo ambivalente, se, come ammonisce ancora il Siracide, occorre "non fare il forte con il vino, perché ha mandato molti in rovina".

SALUTI
Lucio d’Alessandro
Rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Gaetano Manfredi
Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II
Marco Salvatore
Il Sabato delle Idee

COORDINA

Giancarlo Loquenzi
Giornalista RAI

INTERVENGONO

Gennaro Carillo
Professore di storia del pensiero politico – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Pierluigi Leone de Castris
Presidente CdL conservazione dei beni culturali – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Piero Mastroberardino
Professore di economia e gestione delle imprese – Università di Foggia
Luigi Moio
Professore di scienze e tecnologie alimentari - Università degli Studi di Napoli Federico II
Paolo Scarpi
Professore di storia delle religioni – Università degli Studi di Padova.

mercoledì 22 marzo 2017

MALACITTA' di Francesco Gemito dal 27 marzo in libreria...

“In un attimo tutto può succedere, tutto cambia, anche la felicità si trasforma in dolore. Quanto dura un attimo? Basta un attimo per essere ucciso dentro, e quell’attimo non finirà mai.”

La Camorra è una guerra che non finisce mai.

Mala Città è la composizione cartacea di infiniti attimi sospesi: l’attimo prima che la pistola spari, l’attimo dopo, l’attimo in cui la corda intorno al collo si tende inesorabilmente, l’attimo della firma ufficiale su un documento che condannerà il territorio alla rovina, quello in cui i bambini del rione escono a giocare, senza sapere che uno di essi, a casa, non rientrerà mai più. La somma degli attimi di Mala Città è la storia di Casoria, dei suoi protagonisti noti e di quelli meno conosciuti, delle strade e dei vicoli, dei negozi e dell’intimità domestica, dei sorrisi e delle molte lacrime. E si scopre, leggendo, che l’attimo del cattivo e quello del buono non condividono durata né consistenza, perché diverso è l’effetto di cambiamento che hanno sulle vite di chi li circonda, e diversa sarà la proiezione nel tempo e nella memoria di chi racconterà. Potrebbe a prima vista sembrare un racconto come tanti, sulla Camorra e sui devastanti effetti della criminalità locale. Invece è un racconto sugli uomini, e sui vividi attimi che ne hanno scritto la storia.

I gioielli di Anna Pozzuoli

Gli elementi ciondoli nei gioielli di produzione dell'artista sono la riproduzione in chiave minimale di quelli che sono gli elementi che si vedono nelle sue installazioni. 


Recentemente ad esempio si è potuta ammirare l'artista in “Waiting” in occasione della giornata internazionale della donna dove è stata invitata alla performance dal titolo “ MATRONEI” a cura si Sueli Viana De Micco e Vincenzo Mazzarella negli appartamenti storici della Reggia di Caserta.

Per l'occasione l' elemento ricercato e scelto per lasciare un messaggio incisivo è stata la goccia, che doveva occupare uno spazio in un ambiente che doveva dialogare e integrarsi nello stesso, e dove vi erano i presupposti per accogliere concettualmente la tematica della donna e il disagio che ancora vive vittima di una società. E' dunque proprio alla donna che l'artista dedica queste sue riproduzioni in chiave minimale "omaggiandola con dei gioielli".







“Waiting” in occasione della giornata internazionale della donna dove è stata invitata alla performance dal titolo “ MATRONEI” a cura si Sueli Viana De Micco e Vincenzo Mazzarella negli appartamenti storici della Reggia di Caserta (8 marzo 2017 ).

Art Bonus restaura la fontana del Belvedere

“È iniziata la raccolta fondi per il restauro della fontana del Belvedere del Museo e Real Bosco di Capodimonte.
Diventa anche tu un mecenate!
Con Art Bonus puoi sostenere la cultura donando un contributo, anche piccolo, per interventi di restauro, manutenzione e protezione di beni culturali pubblici.
La donazione dà diritto a benefici fiscali fino al 65% e crediti di imposta.
La fontana alta 6 metri si erge uno scoglio sul quale poggiano quattro figure marmoree al centro di una vasca ampia 14 metri, sul lato orientale della spianata del Belvedere.
Tra eleganti festoni di frutta e fiori, due mostri marini alternati a due divinità fluviali sorreggono una conchiglia ornata da una pigna da cui fuoriescono zampilli d’acqua.
L’eleganza tardo barocca della fontana, databile tra la fine del XVIII secolo e l’inizio del successivo, contribuisce a rendere il Belvedere, con la sua splendida vista sul golfo di Napoli recentemente ripristinata, uno dei punti di maggiore bellezza del Real Bosco di Capodimonte, un parco protetto dall’Unesco, voluto da Carlo di Borbone.
Originariamente collocata dall’altra parte del bosco presso il giardino della fruttiera, la fontana è stata trasferita nell’attuale collocazione solo nel 1885, sotto il regno di Umberto I di Savoia, e in quell’occasione restaurata dallo scultore Antonio Belliazzi.”

STATO DI CONSERVAZIONE

La fontana si presenta in uno stato di conservazione precario per la presenza di concrezioni calcaree di grande spessore, per la diffusa colonizzazione biologica di microrganismi autotrofi e ostruzioni nell’impianto dei giochi d’acqua.
L’acqua che tracima dalla vasca superiore a forma di conchiglia non rispetta l’originale flusso previsto. Il continuo percolamento dell’acqua sul gruppo scultoreo sottostante ne accelera il degrado.
I marmi, per effetto del deposito atmosferico, sono ricoperti da una consistente e tenace crosta nera di carbonato pluristratificata, che arriva in più punti ad uno spessore di oltre 5 mm.
La variegata colorazione segnala la presenza di ossidi di ferro.
Si riscontrano inoltre granuli carboniosi provenienti dai residui di combustione dei derivati del petrolio.


PROGETTO DI RESTAURO

Per la salvaguardia della fontana si prevede una pulitura chimica, fisica e meccanica necessaria per rimuovere tutte le incrostazioni, un trattamento biocida, un consolidamento delle parti staccate o fratturate, un’attenta stuccatura e microstuccatura e infine una totale protezione finale.
Il progetto prevede inoltre il rifacimento di tutto l’apparato idraulico per ripristinare i giochi d’acqua con un impianto a circuito chiuso e una centrale di addolcitore, indispensabile per preservare il monumento dal riformarsi dei depositi calcarei.
Infine, un impianto di illuminazione ad effetto esalterà i giochi d’acqua ripristinati.
Il costo complessivo dell’intervento di restauro è di € 180,000,00.
Dona il tuo contributo, anche minimo, e usufruisci delle agevolazioni fiscali.

Vincent van Gogh - Fiori

martedì 21 marzo 2017

Garibaldi in mostra a Comsubin

Il 25 e 26 marzo in occasione delle Giornate di Primavere dal Fai verrà aperta al pubblico, per la prima volta, la rocca spagnola di Forte Varignano, alla Spezia, una splendida struttura che
oggi è la sede del Comsubin della Marina Militare.

In questi due giorni al Varignano sarà allestita dal museo civico Etnografico Podenzana una mostra di cimeli garibaldini e risorgimentali, che raccoglie un nucleo collezionistico di particolare pregio storico.

Saranno esposti pezzi rari e unici relativi alla vicenda del ferimento e dell'incarceramento di Garibaldi al Varignano.Ricordiamo infatti che era il 1862 quando illustri chirurghi ortopedici: il professor Francesco Rizzoli di Bologna e il professor Luigi Porta di Pavia vennero chiamati alla fortezza del Varignano per tentare di salvare la gamba a Giuseppe Garibaldi, ferito nella battaglia dell'Aspromonte, catturato e trasferito nella rocca.

SERENATA - MOSTRA FOTOGRAFICA DI FRANZ SANGIOVANNI 24 MARZO - 2 APRILE 2017

Con vernissage 24 marzo ore 18:00 presso la Biblioteca Comunale di San Giorgio a Cremano (NA). 
 
 

Donna in giardino di Pierre Auguste Renoir

Autore: Pierre Auguste Renoir
Titolo: Donna in giardino
1872.

Terza tappa di “VIBRAZIONI” II° edizione

Il prossimo 23 marzo 2017, alle ore 17:30, presso la prestigiosa location del Complesso Monumentale di S. Severo al Pendino, in Napoli, alla via Duomo n. 286, si inaugura la terza tappa di “VIBRAZIONI” Festival d’arte contemporanea, cultura, benessere e solidarietà a sostegno delle iniziative umanitarie Unicef Campania. 2° edizione. 

L’evento itinerante, no profit, ideato e curato da Antonella Notturno – avvocato e pittrice, oltre che
insegnante di Yoga, Gong e Campane Tibetane, in collaborazione con il Centro di arte, cultura e diritti umani ARIANNA, vuole essere un importante messaggio di condivisione e colleganza, con la finalità di stimolare diversi talenti artistici a sostenere i bambini di tutto il mondo.
Come la precedente edizione, il Festival avrà diverse tappe e l'intento di sposare la espressione artistica con la solidarietà ed il volontariato.

Anche questa terza tappa, che segue quella di settembre scorso a Furore (SA) e quella di novembre scorso nell’ Orto Botanico di Napoli, si pregia del patrocinio morale di Unicef Campania; di quello del Comune di Napoli –Assessorato alla Cultura e Turismo; della Università degli Studi di Napoli - Federico II e Orto Botanico di Napoli e prevede una Rassegna di arte contemporanea, che farà da cornice e contenitore ad un variegato ventaglio di interessanti eventi a latere della stessa.

Ecco il programma:

Giovedì 23 marzo 2017, ore 17:30: vernissage Rassegna di arte contemporanea “VIBRAZIONI”, a cura dell’avv. Antonella Notturno. Ingresso libero.
Intervengono: Margherita Dini Ciacci – Presidente Regionale UNICEF Campania;
Chiara Rita Amato – critica d’arte;
Lina Sanniti – Poetessa;
Immacolata Maddaloni - Presidente Centro Culturale ARIANNA.

Sabato 25 marzo ore 17:00 :“ La primavera nel cuore”, Concerto di Gong, campane tibetane ed altri strumenti ancestrali a cura di Antonella Notturno - International Gong, Singing Bolws & Tuning Fork Master.

Lunedì 27 Marzo ore 17:30: “VIBRAZIONI DI GUSTO – NUTRIRSI BENE PER VIVERE BENE”, con il dott. Gennaro Crispo Esperto di alimentazione, specializzato in Agopuntura tradizionale Cinese, Auricoloterapia, Fitoterapia e Fitofarmacologia.
Giovedì 30 Marzo ore 17,30 "VOCI PER LA PACE" Coro polifonico Levus Cantus, diretto dal maestro Rosario Peluso.

Venerdì 31 Marzo ore 17:30: Presentazione del libro “LUCIE” di Gigliola Izzo e Lilliana Comes.
Modera Angela Fabozzi – Giornalista.

Sabato 01 aprile ore 17,00, “LABORATORIO DI FOCUSING ART” , con Rosanna Camerlingo, psicologa – sociologa – counselor - Coordinator e Trainer Certificato Focusing Institute.

La mostra d’arte sarà visitabile gratuitamente dal 23 marzo al 03 aprile, tutti i giorni ad eccezione della domenica dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Espongono i seguenti artisti: Alfredo Troilo; Angela Marotti; Anna Cangiano; Anna Gabriella Sterzi; Anna Nuzzo; Anna Paciolla; Anna Pellegrino; Antonella Notturno; Antonio Salvato; Aurora Aspide; Bartolomeo Gatto; Bruna Tramontano; Bruno Di Nola; Carla Cirillo; Carmela Costantino; Carmela Sbrescia; Carmen Caruso; Dijbi Baye; Emanuela Coruzzolo; Giovanni Boccia; Giovanni Romolo Santelli; Giuseppe Giannattasio; Giuseppe Squeglia; Ida Mainenti; Imma Maddaloni; Jongo Park; Lilliana Comes; Loredana Spirineo SPLO; Lorenzo Basile; Ludovica Perna, Maddalena Parmentola; Manuela Caruso; Maria Antonietta Scala, Mario Gianquitto; Michaela De Vivo; Paolo Natale Ferlip; Paolo Silvestrini; Pasquale Mastrogiacomo; Patrizia Amodio; Pietro Di Leva; Raffaele Sannino; Renato Iannone; Rita Amato; Rosa Zuppa; Salvatore Franza; Sabino Addezio; Sandra Niviano; Sandra Vassetti; Sara Grillo; Silvia Rea; Silvio Savarese; Simona Balzamo: Stefania Grieco; Stelvio Gambardella; Valeria Giuliano; Zhena Prano Art.


La partecipazione alle suddette manifestazioni è aperta a tutti, ma per motivi organizzativi è necessaria la prenotazione al n. 3490962592.
Parte dei proventi della manifestazione saranno devolute alla raccolta fondi per le iniziative umanitarie UNICEF CAMPANIA.
Per info e appuntamenti, potrete contattare la curatrice Avv. Antonella Notturno (Vice Presidente della ass. ARIANNA) al 3490962592.

mercoledì 15 marzo 2017

Sabato 18 marzo, alle ore 17:30, all’interno del Max Cafè in via Guidelli 1/F sarà inaugurata l’esposizione collettiva del Gruppo culturale Artisticamente intitola “Donne Controvento”

Curata da Claudia Bianchi, la mostra è inserita nel calendario di “Trecentosessantacinque Giorni Donna”, manifestazione promossa dall’Amministrazione comunale di Reggio Emilia in collaborazione con varie associazioni ed enti del territorio.

In esposizione, nove opere ad olio su tavola di grandi dimensioni – realizzate da Nicoletta Bertacchi, Grazia Caggiati, Viola Cherchi, Libera D’Antuono, Tiziana Faedda, Lucia Ferrari, Laura Mazza, Marinella Pedone e Tonina Tonini – raffiguranti donne famose, e non, che hanno camminato controvento. Donne libere, coraggiose, ribelli. Da Madre Teresa alla Papessa Giovanna, da Eleonora d’Arborea (a capo della Sardegna nella seconda metà del ‘300) a Franca Viola (prima donna a rifiutare il matrimonio riparatore), fino a Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina. E ancora donne comuni, donne guerriere e angeli di pace.