martedì 30 aprile 2019

SAN PIO V PAPA

Ricorrenza: 30 aprile


S. Pio V nacque in un paese del Piemonte chiamato Bosco, ma discendeva dalla nobile famiglia dei Ghisieri, di Bologna. Frequentando da piccino un convento di Domenicani finì per abbracciarne l'ordine.
Si distinse per profondità di sapere e sodezza di virtù, e perciò fu promosso al sacerdozio. Con grande zelo disimpegnò sotto i Papi Paolo IV e Pio IV i gravi uffici di inquisitore di Lombardia e quindi di vescovo di Alessandria.Rimasta, più tardi, vacante la sede romana, il Chisleri venne eletto Sommo Pontefice, assumendo il nome di Pio V.
I tempi erano tristi; l'eresia luterana che spargeva faville di ribellione ovunque, minacciava la fede cattolica in tanti paesi, mentre la Chiesa nel Concilio di Trento ricorreva a tutti i mezzi per arrestarla. Fu in questa lotta immane che si svolse l'immenso apostolato del santo Pontefice Pio V.
Egli incominciò col condannare la dissolutezza ed il vizio, quindi con l'aiuto del Borromeo pubblicò il catechismo del Concilio di Trento e si adoperò perché ne venissero osservati i Canoni; promosse pure la correzione del Breviario e del Messale.
A quei tempi i Turchi minacciavano continuamente di saccheggiare Roma. L'esercito riunito di tutti i principi cristiani, benedetto dal Papa, parti, accompagnato dalle preghiere di tutta la cristianità e nelle acque di Lepanto si incontrò col nemico. Terribile fu la lotta, ma la vittoria fu dei Cristiani.
Visse sobrio ed umile, passando gran parte della sua giornata nella preghiera per la dilatazione del Regno di Cristo e per la pace della Chiesa. Attaccato da crudele infermità, morì nel maggio del 1572. 

IL POST PIU' LETTO:

BAGATELLE Bruno Di Pietro ne parla con Rosa Pierno

Venerdì 3 maggio dalle ore 19:00 alle 22:00 la Libreria Evaluna (piazza Vincenzo Bellini 72, 80138 Naples, Italy) - Rassegna Poesia in Galleria a cura di Melania Panico e Bruno Di Pietro presenta BAGATELLE Bruno Di Pietro ne parla con Rosa Pierno.



 
"Figure si muovono per raggiungere l’altro, toccargli la carne, il cuore. Ci si accosta per derivazione e ci si allontana per trascolorazione. Alcuni residui cromatici non lasciano dubbi sull’effettivo passaggio sulle tavole, ma è appena un’ombra riflessa nella cornea. Le figure si sostanziano con una gradualità infinitesimale. La ripetizione di tale andirivieni non diventa mai trasfigurazione timbrica, come se fosse bloccato il varco sinestetico. Temi figurati trapassano quasi inavvertitamente l’uno nell’altro, formando un ricordo vivido ed evanescente lungo i bordi o forse ciò avviene unicamente perché il centro è vuoto e i contorni sono affilati e luccicanti".


COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

 

“DA POETA A POETA – DA SCRITTORE A SCRITTORE” - donazione di 28 libri alla biblioteca di Villa Letizia

by Rosaria Pannico

Nel pomeriggio del 29 aprile si è tenuto presso Villa Letizia, splendido edificio storico sito a Barra, quartiere di Napoli. (http://www.rosarydelsudartnews.com/2019/03/villa-letizia-barra-napoli.html) l'evento, dal titolo “DA POETA A POETA – DA SCRITTORE A SCRITTORE”, è nato da una Idea di Pasquale Esposito in collaborazione con Enzo Olivieri, del fotogfrafo Gianni D'Andrea e del musicista Enzo Neri.
All'evento hanno parteciparto con entusiasmo numerosi scrittori e poeti e i segnala che in occasione di tale evento sono stati donati da alcuni poeti e scrittori partecipanti ben 28 libri alla Biblioteca Pasquale Cozzolino presente in Villa Letizia.
 
“Noi siamo per la poesia circolare. Non sedentaria, non automatica. Una poesia universale, che vede protagonisti, anime gentili. Una poesia protagonista del 21 secolo, che ama ,e denuncia. Poeti della Città di Partenope, CHE SCRIVONO LE GIORNATE CHE VIVONO, che parlano di amore e della società, che non sono intellettualmente obsoleti, ma scrivono contro i tempi apocalittici”. Pasquale Esposito così descrive il gruppo di poeti che da oltre 5 anni si incontrano in vari siti storici della città di Napoli per declamare poesie e saranno ancora una volta loro ad essere i protagonisti del prossimo evento che si terrà 15 maggio presso il Castel' Ovo con appuntamento alle ore 11:00 presso il pontile.




Rita Mele - Quando la pittura è sospesa tra leggerezza e incanto

by Rosaria Pannico

Presso Movimento Aperto, via Duomo 290/C , Napoli, oggi 30 aprile si è tenuto il finissage della personale di Rita Mele dal titolo QUANDO LA PITTURA E’ SOSPESA TRA LEGGEREZZA E INCANTO.


Rita ha accettato di spiegare a noi di rosarydelsudArt news brevemente la sua personale in questo video che vi propongo:

LUIGI MENOZZI - Intrepidi intrecci

Arte e natura si danno la mano nelle fotografie di Luigi Menozzi, esposte dal 10 maggio al 22 novembre 2019 negli spazi di BFMR & Partners a Reggio Emilia. Curata da Sandro Parmiggiani, la mostra è inserita nel circuito Off di "Fotografia Europea".
 
Lo studio di Dottori Commercialisti e Revisori Legali, da dieci anni sponsor ufficiale di "Fotografia Europea", come di consueto promuove un progetto espositivo anche presso la propria sede, confermando l'impegno a sostegno dell'arte e della cultura in città.

Il percorso espositivo comprende una quarantina di fotografie scattate nel 2017-18 all'interno di due importanti parchi naturalistici e musei all'aperto - "Arte Sella", nell'omonima valle di Borgo Valsugana (Trento) e "Domaine de Chaumont-sur-Loire", nella Valle della Loira francese - per documentare l'impegno profuso da celebri artisti nella realizzazione di sculture e installazioni a partire da materiali naturali reperiti nelle vicinanze, come foglie, tronchi e pietre.


«Luigi Menozzi - scrive il curatore - si è soffermato su opere che testimoniano, insieme, la visione fantastica degli artisti e l'inesauribile linguaggio dei materiali, anche quando ci può sembrare che essi abbiano ormai fatto naufragio nel tempo e possano solo attendere la dissoluzione. Come ha fatto fin dall'inizio, l'autore sviluppa i negativi analogici e stampa personalmente le proprie fotografie, cimentandosi anche con le antiche tecniche; le immagini di questa mostra sono "platinotipie", che, grazie alla carta cotone e ai sali metallici al platino/palladio utilizzati, ci restituiscono le infinite vibrazioni tonali e la bellezza dei dettagli tridimensionali di ogni piccolo elemento che la natura racchiude nel suo scrigno».

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

COMICON DA RECORD: 160.000 VISITATORI PER LA XXI EDIZIONE

Dopo quattro giorni di eventi, la XXI edizione di COMICON si è conclusa con 160.000 visitatori, record di presenze per il festival che ha accolto 300 ospiti, 500 eventi tra fumetti, cinema, serie tv, videogiochi, giochi di ruolo e performance live, oltre 350 espositori per un’area di più di 85.000 mq.
COMICON ha proposto un programma ricco di contenuti: dai grandi autori del fumetto italiano e internazionale (il Magister Gipi, Charlie Adlard, Dave McKean, Akihito Tsukushi, Hideyuki Furuhashi e Betten Court, lo scrittore Maurizio de Giovanni che ha presentato la versione a fumetti de I Bastardi di Pizzofalcone) agli ospiti di cinema e serie tv: Jerome Flynn de Il Trono di Spade, Tom Cullen di Knightfall, Cristiana Dell’Anna e Arturo Muselli di Gomorra - La serie, Manetti bros. e molti altri.

Il pubblico ha potuto vistare 26 mostre, quindici all’interno dell Mostra d’Oltremare nei giorni di festival e undici nella rassegna COMIC(ON)OFF, tra cui la mostra Corto Maltese. Un viaggio straordinario al MANN - Museo Archeologico di Napoli, aperta fino al 9 settembre. La sezione Serie TV e Cinema ha ospitato 20 proiezioni con anteprime quali Pet Sematary, Ted Bundy - Fascino Criminale, 5 è il numero perfetto e Godzilla II - King of the Monsters.

Come da tradizione, non sono mancati i Premi del Palmarès Ufficiale. Il Premio Micheluzzi come Miglior Fumetto è stato assegnato a Super Relax di Dr. Pira (Coconino Press).

"COMICON è la manifestazione di settore più importante e seguita del centro-sud Italia, e la seconda a livello nazionale. L’edizione 2018 ha registrato circa 150.000 visitatori e ha generato un indotto economico sulla città di Napoli di € 20.169.088, quest’anno chiudiamo con 160.000 visitatori, il nostro record.” - commenta Claudio Curcio, Direttore di COMICON - "Il 67% del nostro pubblico arriva da fuori Napoli, principalmente da Campania, Lazio, Puglia, Calabria, Lombardia e dall’estero. Grazie a un’offerta di contenuti sempre più ricca e diversificata, capace di attrarre gli appassionati di fumetto e di cinema, serie tv, giochi o videogiochi, COMICON è ormai una tappa fissa per tutti gli amanti della cultura pop. Ma le attività di COMICON non si limitano ai soli giorni di festival e continuano tutto l’anno: siamo già al lavoro con Napoli Teatro Festival, grazie anche alla consolidata e continuativa collaborazione con la Regione Campania”. 

Appuntamento alla ventiduesima edizione, che si terrà dal 30 aprile al 3 maggio 2020.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

NAPOLI - al museo Madre un incontro con gli artisti Marisa Albanese, Silvia Capiluppi, Eugenio Giliberti e Neal Peruffo

Giovedì 2 maggio, alle ore 17.30, presso la Biblioteca del museo d’arte contemporanea della Regione Campania, i protagonisti delle attività di #MadreTerra, realizzate in collaborazione con T.A.NA. Terranova Arte Natura e ArtStudio’93 nell’ambito del programma annuale prodotto dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee Io sono Felice!, racconteranno il percorso di creazione delle opere condivise, visitabili fino al 6 maggio. Interverranno, con gli artisti, la Presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee Laura Valente, il Direttore del Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina Andrea Viliani, e i referenti T.A.NA. Tiziana de Tora e Marco Papa. 

Le opere Prestami la tua voce, Intime camere ecoiche, Penelope e MeM - Me e Madre, presentate il giorno di Pasquetta in occasione di Happy Earth Days 2019 e visitabili nel Mezzanino e nel Cortile delle Sculture, oltre ad un video documentario che racconta lo svolgimento dell’intero progetto, sono state realizzate grazie al coinvolgimento di tante associazioni, e soprattutto dei visitatori del museo, che hanno interagito con gli artisti condividendo con loro il percorso Arte e natura si danno la mano nelle fotografie di Luigi Menozzi, esposte dal 10 maggio al 22 novembre 2019 negli spazi di BFMR & Partners a Reggio Emilia. Curata da Sandro Parmiggiani, la mostra è inserita nel circuito Off di "Fotografia Europea". 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

"Tre Lune"

Alla Galleria Reggio Arte ReArt (Viale Umberto I, 42/B - Reggio Emilia), tre artiste affrontano il tema del sogno, della visione e dell'onirico. Curata da Michael Peddio con opere di Barbara Nicoletto, Alessandra Binini e Barbara Giavelli, l'esposizione, intitolata "Tre Lune", sarà inaugurata sabato 11 maggio alle ore 17.00.


In mostra, venti dipinti materici di Barbara Nicoletto, in cui si assiste all'ibridazione tra umano e animale, sei opere ad olio su tavola e su carta di Alessandra Binini, caratterizzate da corpi che si librano in un cielo celeste, ed una quindicina di mosaici di Barbara Giavelli, generati da pietre che appartengono al mondo.

COME DA COMUNICAZIONE STAMPA

La formazione delle giovani leve al Parco Archeologico di Ercolano.

I Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento: numerose convenzioni con gli istituti superiori


Partiti da qualche anno i percorsi di Alternanza scuola-lavoro, oggi trasformati in Pcto: Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento, vedono la loro realizzazione anche all’interno del Parco Archeologico di Ercolano. I percorsi formativi che il Parco propone si rivolgono a diversi indirizzi di studio (classico, scientifico, linguistico, turistico e alberghiero) e sono stati elaborati in seguito alle relazioni stabilite con i dirigenti e i docenti degli Istituti del territorio ercolanese e campano con i quali sono state stipulate convenzioni, con l’obiettivo di soddisfare le istanze formative degli indirizzi di studio di ciascuno degli Istituti partner. Tali percorsi presentano sempre uno stretto collegamento con le molte attività svolte dallo staff del Parco e si inseriscono, organicamente e in una prospettiva pluriennale, nelle diverse tipologie di attività del sito. 


La metodologia didattica messa in campo intende concretizzare il concetto di pluralità e complementarietà dei diversi approcci nell’apprendimento, realizzando un organico collegamento delle istituzioni scolastiche con il mondo del lavoro e la società civile, e congiungendo il momento formativo con quello operativo. Inoltre, si pone l’obiettivo di accrescere la motivazione allo studio e di guidare i giovani nella scoperta delle vocazioni personali, degli interessi e delle modalità di apprendimento individuali, arricchendo la formazione scolastica con l’acquisizione di competenze maturate “sul campo”.


“La possibilità di ospitare studenti, durante gli anni della loro formazione, grazie ai percorsi Pcto – dichiara il Direttore Sirano – rappresenta un importante anello di congiunzione tra le nuove generazioni e la storia passata che il Parco Archeologico rappresenta. Potendo svolgere attività pratiche all’interno del sito i ragazzi sentono il Parco parte integrante della loro storia, della loro crescita e ne riescono ad individuare le potenzialità per futuri sbocchi lavorativi e professionali”.

Nello specifico il Parco Archeologico di Ercolano ha attivato percorsi cha vanno dall’’Audience Development’ all’accoglienza ed orientamento dei visitatori, dalle “visite speciali” alla manutenzione ordinaria e ai laboratori artigianali. 


L’Audience Development mira ad un processo strategico e dinamico di allargamento e diversificazione del pubblico e di miglioramento delle condizioni complessive di fruizione. Gli studenti compileranno un questionario, già predisposto dall’HCP in italiano, inglese e francese, mediante interviste dirette ai turisti; e con l’ausilio di mappe e schede create ad hoc, faranno rilevamenti sui percorsi di visita svolti dai gruppi con guida turistica e sulle modalità di fruizione e sull’indice di gradimento della mostra SplendORI, allestita nell’Antiquarium del Parco. Inoltre, gli studenti parteciperanno attivamente all’elaborazione dei dati raccolti durante le attività ASL della primavera 2018, così da avere piena consapevolezza di tutte le fasi del processo di audience dei visitatori e dell’esito finale dell’attività svolta in un’ottica pluriennale di tirocinio.


Per il capitolo riguardante l’’Accoglienza al Parco, si propone agli Istituti convenzionati un’attività di accoglienza dei visitatori in edifici del sito che rientrano nel percorso di visita, come ad esempio le Terme centrali, la Casa del Tramezzo di Legno, la Casa Sannitica, la Casa dei Cervi e la Casa dello Scheletro). Luoghi del sito, che risultando più frequentati degli altri, forniscono un’ottima occasione agli studenti per imparare a relazionarsi con i turisti in più lingue, fornire indicazioni sul sito, e vigilare sul rispetto delle strutture e dei manufatti antichi.


Altro interessante sviluppo sarà quello di ‘Una visita speciale’, che si propone di creare un dialogo tra i ragazzi degli Istituti Superiori di Ercolano e gli studenti, più piccoli e più grandi,  degli Istituti Comprensivi ubicati nelle vicinanze del Parco, ovvero ospiti da regioni d’Italia. Infatti, saranno proprio gli studenti a preparare un itinerario, con relativa tempistica, e a guidare nel Parco scolaresche di quarta o quinta elementare o di scuole superiori ospiti, raccontando la storia di Ercolano e dell’eruzione, dello scavo e della scoperta, e accompagnandoli nelle strade e nelle case della città antica, che si estende ancora oggi sotto la loro città e le loro abitazioni.


E’ previsto inoltre il coinvolgimento dei giovani nell’ambito della manutenzione ordinaria del sito; la realizzazione di laboratori dimostrativi presso la mostra “SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano” con lavorazioni su soggetti e materiali ispirati ai reperti esposti nelle vetrine.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Al MANN supera i 110mila visitatori nel primo mese di programmazione della mostra “Canova e l’antico”

110mila visitatori dal 28 marzo ad oggi: è con questo record che si chiude il primo mese di programmazione della mostra “Canova e l’antico” al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. 

Si conferma il trend in crescita del 33% delle presenze rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: dal 28 marzo al 29 aprile 2018, infatti, sono stati 82.514 i biglietti staccati al MANN.

foto del Direttore del Museo, Paolo Giulierini, con il Console Generale dell'Ucraina a Napoli, Viktor Hamotskyi,
 
La quota delle 110mila presenze è stata superata in una mattinata dal forte valore simbolico per il Museo: oggi, infatti, Viktor Hamotskyi, Console Generale dell’Ucraina a Napoli, è stato in visita privata all’Archeologico per ammirare l’esposizione su Canova, con uno sguardo attento alla scultura “Pace”, proveniente dal Museo Bogdan e Varvara Khanenko di Kiev.

“Sono venuto con spontaneità ed emozione a ringraziare il Direttore Paolo Giulierini e lo staff del Museo: grazie, grazie, grazie, perché tanti cittadini e turisti possono conoscere la scultura della Pace, che adesso è in Ucraina, ma è parte del patrimonio culturale mondiale. Vivo da due anni a Napoli, sono innamorato della città e l’Archeologico è stato il primo museo che ho visitato; oggi più che mai, il MANN mi sembra un ottimo esempio di diplomazia culturale: vogliamo pace in Ucraina e l’opera di Canova riflette un messaggio molto importante per la comunità internazionale”, ha commentato il Console Hamotskyi.

“La cultura unisce, come conferma la mostra -Canova e l’antico-, che crea un percorso espositivo straordinario, arricchito da opere provenienti da importanti istituzioni internazionali: dall’Ermitage di San Pietroburgo al Getty Museum di Los Angeles, dal Museo Bogdan e Varvara Khanenko di Kiev alla Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno, senza trascurare il contributo prezioso dei Musei Civici di Bassano del Grappa. E questo percorso di condivisione viene premiato dal riscontro entusiasta del pubblico”, ha concluso il Direttore del MANN, Paolo Giulierini. 

COME DA COMUNICAZIONE RIVEVUTA

"Giorno del Gioco 2019" - Al via il 1 maggio spettacoli ed eventi gratuiti

Tema della XIV edizione "Il gioco la chiave del tempo"

La Città si prepara ad accogliere la XIV edizione del Giorno del Gioco, che si svolgerà dal 1 all'8 maggio 2019 a San Giorgio a Cremano. E' tutto pronto per la settimana di eventi, laboratori e spettacoli straordinari che anche quest'anno coinvolgeranno migliaia di bambini e le loro famiglie. Per l'edizione 2019, l'amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso il Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine, ha scelto come tema "IL GIOCO, la chiave del TEMPO". Un percorso di proposte che intende porre l'accento sulla qualità del tempo di tutti, in particolare dei nostri bambini e la quantità di quello che gli adulti trascorrono con loro.
Su questo tema si svolgeranno numerose attività per ben 8 giorni fino a mercoledì 8 maggio, giornata conclusiva della kermesse, quando la città verrà chiusa al traffico e i piccoli con i propri genitori, nonni, insegnanti e rappresentanti istituzionali potranno giocare e divertirsi per l'intera mattinata, all'aria aperta.

Anche quest'anno l'evento è cresciuto, sia in termini di offerta al pubblico con laboratori sempre più vari e strutturati, esposizioni, attività e spettacoli, sia dal punto di vista della notorietà. Sono sempre di più infatti le città italiane e straniere che si ispirano al Giorno del Gioco sangiorgese, chiedendo di essere istruiti sulle buone prassi dedicate ai bambini e realizzando analoghi eventi nei propri territori. Inoltre sono diversi e numerosi gli sponsor che quest'anno hanno voluto contribuire, segnale dell'importanza che ha assunto nel tempo la kermesse.

Per questa edizione inoltre, l'amministrazione ha voluto aprire anche le porte di alcuni "preziosi" luoghi della città, come la Cappella di Villa Vannucchi, dando anche ai più piccoli la possibilità di conoscerli e goderne. Si parte infatti proprio il 1 maggio, giorno della Festa dei Lavoratori, proprio nella cappella gentilizia della storica dimora settecentesca, alle 17.30con l'inaugurazione della mostra: Il Gioco la chiave del TEMPO. Lì saranno esposti manufatti realizzati dagli studenti delle scuole della città e installazioni interattive che consentiranno una partecipazione attiva del pubblico, che non sarà solo spettatore ma fruitore della mostra. Mentre nella Sala della Musica si potrà visionare il videomapping in 3D, che richiama la continua lotta dell’uomo contro il tempo, realizzato da PLAS MEDIA. Animazioni realizzate esclusivamente per la XIV edizione del Giorno del Gioco, attraverso una combinazioni di luci sullo spartito architettonico delle pareti della Sala della Musica. Sempre il 1 maggio, si potrà ammirare e parteipare anche a DALÌ PAINTING PLAYTIME: interazioni basate sulla realtà virtuale, a cura di Pasquale Conte. Un’esperienza rivoluzionaria che infrange i limiti fisici e spalanca nuove porte alla possibilità di disegnare ciò che vogliamo nello spazio virtuale dei famosi orologi liquefatti di Salvador Dalì riportati nel quadro “La persistenza della memoria”.

Il primo giorno si conclude con il primo dei grandi spettacoli serali in Villa Vannucchi alle ore 21.00, dal titolo "IN DIES", a cura della Compagnia dei Folli: trampoli, fuoco, fuochi pirotecnici e macchine piroteatrali per raccontare lo svolgersi di un anno solare con tutti i simboli cari alle tradizioni antiche della nostra cultura.

"Alla realizzazione di questa edizione, che si preannuncia straordinaria per qualità e quantità di eventi messi a disposizione dei bambini e delle loro famiglie - spiega il sindaco Giorgio Zinno - hanno contribuito associazioni, istituzioni scolastiche ed esperti, offrendo un contante contributo educativo. Attraverso il Laboratorio Città dei Bambini e delle Bambine infatti, la città è pronta a diventare per otto giorni, un grande laboratorio formativo con innumerevoli possibilità di interazione sociale e di apprendimento. Attraverso il coinvolgimento di diverse realtà che hanno lavorato durante tutto l'anno con i nostri studenti, abbiamo provato a rendere la nostra città sempre più a misura di bambino e di famiglia. Perchè è qui - continua - che i nostri ragazzi devono crescere, sentendosi fieri di essere figli di questa terra che pensa a loro e alla loro educazione per un presente più sano e un futuro migliore".

Il Giorno del Gioco ha ottenuto i patrocini del Senato della Repubblica, Unicef, Anci, Coni, Regione Campania, Esercito Italiano, Consolato Generale di Spagna, Bimed ( Biennale delle Scienze e delle Arti del Mediterraneo).

Di seguito il programma completo:
MERCOLEDI' 1 maggio ore 17.30 - Cappella di Villa Vannucchi
- "INAUGURAZIONE MOSTRA: IL GIOCO LA CHIAVE DEL TEMPO"
Postazioni interattive allestite negli ambienti per invitare il pubblico alla partecipazione, per sollecitare la percezione dello spettatore sul tema del tempo e del gioco. Al pubblico è lasciata la scelta di visitare la mostra imboccando una via veloce e diretta nella Sala della Musica, per visionare il videomapping che richiama la continua lotta dell’uomo contro il tempo e spiega il senso dell’esposizione, oppure attraverso un percorso dove spendere liberamente il tempo, visitando le varie sezioni.
- "LA SALA DELLA MUSICA RACCONTA IL TEMPO": progetto creativo di VIDEOMAPPING 3D, a cura di Plas Media. Una creazione di animazioni ed immagini appositamente inventate per la XIV edizione del Giorno del Gioco, attraverso una combinazioni di luci sullo spartito architettonico delle pareti della Sala della Musica. Un videomapping immersivo per focalizzare l’attenzione dello spettatore in una riflessione ludica sul tempo.
- DALÌ PAINTING PLAYTIME – interazioni basate sulla realtà virtuale, a cura di Pasquale Conte. Un’esperienza rivoluzionaria che infrange i limiti fisici e spalanca nuove porte alla possibilità di disegnare ciò che vogliamo nello spazio virtuale dei famosi orologi liquefatti di Salvador Dalì riportati nel quadro “La persistenza della memoria”.
- L’UOMO E IL SUO TEMPO - installazioni comprendono alcuni manufatti che sono stati progettati e realizzati attraverso un’attività laboratoriale partecipata, che ha coinvolto il Coordinamento Educativo del Laboratorio Città dei bambini e delle bambine, l’Associazione PARAM. BA., gli studenti del progetto di Alternanza scuola/lavoro dell'I.I.S. “Rocco Scotellaro”, il gruppo di studenti del Liceo Scientifico "Carlo Urbani", partecipanti al P.O.N. “AUTORE DELLA MIA CITTÀ” ed i ragazzi delle scuole superiori di primo grado partecipanti al progetto “I SEGNI
DEL TEMPO” dell’I. C. 2° Massaia.
- PERFORMANCE ARTISTICHE Dall’1 al 5 maggio, alle 17.30, ci saranno esibizioni misteriose in cui alcuni artisti «agiranno» e si esprimeranno usando il proprio corpo, la propria presenza, per provocare il pubblico, attraverso azioni che rinviano alla mente il flusso delle interazioni ordinarie del tempo. Le Performances saranno realizzate da: Grazia Di Luca e Francesco Calzolaro, Aerial Angels, Adele Lippolis e la New Vip Dance, Aerial District, Anna Claudia Sacco e Arte Danza, Nadira Ram e Accademia Mizmar, 360° Dance School.
- "ART O’ CLOCK: IL GIOCO DELLE DATE" - Laboratorio Installativo a cura di Francesca Marianna Consonni. Ciascun partecipante, attraverso una sequenza di tappi colorati di plastica, può rappresentare la propria data di nascita, sotto forma di un codice fatto di colore. Il progetto, oltre a segnalare in una traccia visibile i momenti notevoli della comunità scolastica e cittadina, è formato da una moltitudine cromatica di elementi che si muovono e si scontrano tra loro producendo un bellissimo suono, un clock clock piacevole da sentire e divertente da produrre come oggetto ludico.
- “ACCHIAPPA TEMPO PREZIOSO”. Laboratorio artistico con il Consiglio delle bambine e dei bambini, a cura di Lisa Foglia, Giancarlo Minniti, Toni Wolfe dell’Associazione “Diritto al Cuore”. Attività ludico-educativa ed installazione, volta al rispetto e tutela dell'ambiente, con l’utilizzo di materiale da riciclo. La mostra sarà aperta al pubblico dall’2 all’8 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 Ingresso su Corso Roma.
MERCOLEDI' 1 maggio ore 21.00 - Parco di Villa Vannucchi "IN DIES" a cura della COMPAGNIA DEI FOLLI - spettacolo che ha come protagonista l’anno solare e la sua intensa, se pur breve, vita fatta di incontri con i personaggi che animano i mesi. spettacolo con trampoli, fuoco, fuochi pirotecnici e macchine piroteatrali nel tentativo di rappresentare lo svolgersi di un anno solare con tutti i simboli cari alle tradizioni antiche della nostra cultura. Maschere e macchine teatrali faranno da contorno ad una performance in cui i protagonisti sono gli attori su trampoli e le danze ed i rituali che vengono messi in scena con l’ausilio di musiche coinvolgenti. La Compagnia dei Folli ha collezionato numerose repliche dei propri spettacoli nelle Piazze più belle d’Italia, d’Europa e del mondo: ha realizzato tournée in Austria, Svizzera, Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio. Ha varcato anche i confini europei con importanti trasferte in Algeria (al Festival Culturel Europèen), in Sud Africa (al The arts Festival di Grahamstown), negli Emirati Arabi (al Festival Al Qasba di Dubay), in Giappone come ospiti d’onore alla XX edizione del Daidongei Festival di Shizuoka I Folli raccontano storie e leggende senza tempo attraverso l’uso di tecniche di nouveau cirque.
GIOVEDI' 2 maggio ore 21.00 - Arena di Villa Vannucchi
- Spettacolo concerto ensemble corale e soli a cura dell’Associazione Maria Malibran Pueri Cantores e cantori e malibran singers. Seguiamo il battito del cuore materno dal nostro concepimento come orologio che scandisce il passare del tempo fino alla nostra nascita. In seguito il mondo circostante ci accompagna in un insieme di varietà ritmiche naturali che ci aiutano nel riconoscere il passare ed il cambio del tempo fino alle stagioni. La natura è un insieme di percorsi ritmici che ci accompagnano per la vita.
Il coro è accompagnati dal duo pianoforte e percussioni, e diretti dal Maestro Raffella Ambrosino, saranno i Pueri Cantores e Cantori della Malibran oltre al gruppo ridotto dei Malibran Singers che eseguiranno opere di Carl Orff, Ola Gjello, Rupert Lang, Georges Bizet, Maurice Ravel, Francis Poulenc.

VENERDÌ 3 MAGGIO ORE 21.00 - Arena di Villa Vannucchi
- "IL TEMPO MAGICO CON MAGO MARFI" - L’arte di rendere possibile l’impossibile! - Un viaggio magico in chiave comica. Uno spettacolo divertente, frizzante, e adatto a tutte le età con Fabio Barone in arte Mago Marfi, esibizioni di illusionismo, ventriloquia e giochi di ombre.
SABATO 4 MAGGIO ore 17.30 - Arena di Villa Vannucchi
- "IL GIOCO DELLA DANZA COME FORMA DEL TEMPO" - Esibizioni con varie Scuole di danza coordinate da Adele Lippolis. In scena ballerini e ballerine di tutte le età, dai più piccoli di sei anni fino ai ragazzi e alle ragazze più grandi, maestre e maestri che con coraggio accetteranno di mettersi in gioco, per dimostrare che l’arte della danza, con i suoi colori, i suoi tempi ed energie, è gioia, divertimento, eleganza sempre e comunque ed a qualsiasi età. le scuole che si esibiranno SONO: ASD NEW VIP DANCE, ACCADEMIA MIZMAR, ANTO DANCE, A PASSO DI DANZA, ARTE DANZA, CENTRO ESTER, NEW SETTIMO CERCHIO, DANCE ACCADEMY PASSION CUBANA, PINK LADY.

Ore 21.00 - Arena di Villa Vannucchi
- "LA NAPOLI DI UN TEMPO", a cura di ASD Sport Cultura e Intrattenimento & NEW VIP DANCE. Un recital che ripercorre, attraverso canzoni, siparietti e momenti comici, il modo in cui si è evoluta la nostra città. Un musical che vede un coro di un gruppo di giovani cantanti interpretare canzoni classiche napoletane e hit internazionali, un mixer che vede in fila varie canzoni di diverse epoche.

Domenica 5 maggio ore 10.30 - Arena di Villa Vannucchi
- "IL TEMPO LIBERO ALLA SCOPERTA DELLE ARTI CIRCENSI" - A cura della Compagnia AERIAL DISTRICT. Incontri dimostrativi ludico-sportivi per tutti coloro (età minima 5 anni) che vogliono avvicinarsi e provare in prima persona le discipline delle arti circensi, per sperimentare un breve percorso dove imparare che la determinazione, la fiducia e l’impegno per raggiungere gli obiettivi sono ricchezze da portare sempre con sè.

ore 11.00 - Piazza Troisi
- "UN VIAGGIO NELLA STORIA: IL CORTEO DEI PISTONIERI ARCHIBUGIERI S. MARIA DEL ROVO DI CAVA DE’TIRRENI" - Figuranti in costume d’epoca, con l’impiego degli armigeri – Pistonieri, dei suonatori di chiarine, di timpani e rullanti, e di paggi porta vessillo sfileranno in parata per alcune strade cittadine con diversi momenti di spettacolo che prevedono: Sparo dei Pistonieri che annunceranno con i rimbombi dell’antico Pistone ad avancarica la XIV Edizione del Festival del Giorno del Gioco. Accompagnamento dei Musici, che, con musiche, ispirate alla tradizione storica dei caroselli di un tempo, faranno da colonna sonora all’intero spettacolo sottolineando i momenti salienti del corteo, e delle esibizioni del gruppo. Le coreografie dei Vessilli/Picche, che faranno bella mostra delle insegne regali, regalando momenti di grande spettacolo lungo il percorso cittadino che si concluderà nel parco di Villa Vannucchi con virtuose evoluzioni degli sbandieratori.

ore 21.00 - Arena di Villa Vannucchi
- "DREAMTIME Il TEMPO, LA RELATIVITÀ E LE EMOZIONI" - l’Aerial District, prima compagnia di arti aeree e circensi di San Giorgio a Cremano, propone uno spettacolo sul tema del tempo e delle emozioni, in cui si susseguiranno performances di cerchio aereo, lollipop lyra, tessuto aereo e pole dance, accompagnate da suggestive coreografie con luci led e di giocoleria
con fuoco. 

Lunedì 6 maggio ore 21.00 - Arena di Villa Vannucchi
- "PETER PAN VIAGGIO SULL’ISOLA CHE NON C’È" - Esibizione Compagnia Teatrale “Ananke” Produzione esecutiva a cura della Master Animation Group. Musical, rappresentato da giovani performer con l’adattamento e la regia di Marcella Troise, ci porta a Londra.
Martedì 7 maggio ore 10.00 - Polifunzionale G. Siani
- "Giocodanza" - Spettacolo di punta della Compagnia Circo Ramingo, i migliori numeri messi in scena in un coinvolgente incontro di Arti Circensi e Teatro di Strada, conditi da una buona dose di Humor e Vusual Comedy. Danza Acrobatica Aerea, Ruota Cyr e Manipolazione di cappelli sono solo alcune delle performance di alto livello tecnico che, accompagnate da trascinanti Gags comiche, sorprenderanno un pubblico da 0 a 99 anni. 

ore 21.00 arena di Villa Vannucchi
- "IL TEMPO PEREGRINO: RAMINGO STREET CIRCUS IL TEMPO DEL CERCHIO: “HOOPELAÏ” di Andrèanne Thiboutot. Un’esibizione romantica di hula hoops che scalda i cuori. Hulahoopista utopicoromantica, il percorso di Andrèanne, fonda le sue radici dall'incontro con la gente. Nell’estate 2010, è chiamata per partecipare all’evento «Les chemins invisibles» del Cirque du soleil. Uno spettacolo prodotto da container solo artisti esclusivi.

Mercoledì 8 maggio: Piazza Troisi ore 9.00 - 13.00 CITTA' CHIUSA AL TRAFFICO
Manifestazione inaugurale con coreografia corale con le scuole del territorio e nuova sigla del GIORNO del GIOCO. Seguiranno gli Interventi delle autorità e la Dichiarazione del Sindaco di apertura della XIV edizione del Giorno del Gioco. Giochi di un tempo, giochi creativi, giochi sportivi, laboratori ludico didattici e parate musicali. Saranno resenti:
STATO MAGGIORE DELLA DIFESA - Infoteam e tende pneumatiche.
FANFARA DEL PRIMO REGGIMENTO BERSAGLIERI della Brigata "Garibaldi", unica banda al mondo ad esibirsi a passo di corsa, di stanza a Cosenza.
NU MARE E MUSICA Formazione bandistica guidata dal M° Luigi Santoro. La banda fa della strada un vero e proprio palco dove, tra gags, coreografie, giocoleria, il pubblico, diventa parte integrante dello spettacolo.
"HOOPELAI" a cura di ANDREANNE THIBOUTOT (Cirque De Soleil) che con spensieratezza e grande semplicità porta il pubblico in un universo di prodezze.
RAMINGO STREET CIRCUS performance urbane e Gags ludicomiche, con gli artisti di strada Annalusi Rapicavoli e Marco Previtera.
LUDOBUS a cura di Cooperativa PROGETTO UOMO. LUDOBUS ARTINGIOCO: Un percorso di giochi a tempo, 3…2…1... Via;
LA LUDOTECA DI NATI PER GIOCARE:una vera e propria ludoteca itinerante Giochi in scatola a TEMPO;
LA LUDOFFICINA ITINERANTE Giochi di un tempo costruiti a mano!
LUDOBUS CREATIVO MANDALA, tempo di costruire, tempo di disfare
IL LABIRINTO DELLE EMOZIONI a cura di AGRIPARK Azienda agricola di Carmela Marano. Gioco sull’educazione emotiva ideato da Viviana Hutter.
IL TEMPO DELLE MAGIE a cura di CLIC Club Illuusionisti Campani. Varie perfomance da parte dei seguenti artisti: Fabio Barone in arte MAGO MARFI, Salvatore Postiglione in arte MAGO PAKITO, Pino Falanga in arte PINO GORDON, Carlo Tortora in arte CHARLINY, Mario Porcario in arte MR MATTI, Matteo Favuralo in arte MAGO MATTEW, MICHELE DE ROSA e LEO BARBATO.
In vari punti ella città si svolgeranno i seguenti eventi:
- A SPASSO NEL TEMPO a cura dell’Ass. La Bottega delle parole”. Percorso Ludico Didattico con varie postazioni in Villa Falanga che ripercorre le tappe fondamentali della nostra storia: Il Periodo preistorico, gli Egizi, i Greci, il Medioevo e i Borboni.
- IL TEMPO SOSPESO a cura della Compagnia AERIAL ANGELS - ASD Accademia della Danza De Matteo - varie performances in Villa Falanga di danza acrobatica aerea e danza contemporanea con dimostrazioni e attività ludico didattiche.
- DIAMO NUOVO TEMPO AI NOSTRI OGGETTI a cura dell’APS “Idee a Colori” attività ludico didattica con materiali di riciclaggio sul tema del Giorno del Gioco
- GIOCHIAMO INSIEME A SALVARE UNA VITA a cura dell’aps PARAM. BA. Centro di Formazione I.R.C. - Prendere coscienza del diritto di tutti allo stato di
benessere. Elaborare tecniche di “ascolto del proprio corpo”. Acquisire le nozioni fondamentali di rianimazione cardio-polmonare e le manovre "salva-vita"!
- PLAYTIME attività di animazione a cura dell’ Associazione GLI SCIMMIOTTI
- È TEMPO DI GIOCARE attività ludiche a cura della MASTER ANIMATION
- IL TEMPO LIBERO PER STARE INSIEME a cura di A. C. R. di San Giorgio Martire
- LA RICREAZIONE attività ludico didattica a cura della scuola paritaria LA GIOCOSA
- IL PADEL a cura del Royal Fustal Padel Club con i maestri Armando Colella e Alejo
Brarda.
- GIOCHI SPORTIVI IN CITTÀ Judo con il maestro Giovanni Savarese della FLAT SPORT;
Kung Fu con il maestro Vincenzo Di Gennaro della FREEDOM FIGHTERS:
Scherma con il maestro Espedito Tipaldi della SPEED PLANET;
Danza moderna con la maestra Anna Claudia Sacco di ARTE DANZA;
Giocodanza con la maestra Manuela Forino della 360° DANCE SCHOOL
Gioco-ginnastica con il maestro Francesco Siano dell’ASD NEW SETTIMO CERCHIO
ore 18.00 Arena di Villa Vannucchi -
"TEMPO IN MOVIMENTO: ATTO PRIMO" Tessuti aerei in movimento su teleferica - spettacolo site specific Spettacolo di chiusura del workshop creativo di
15 ore, condotto da Andrea Loreni e Claudia Conte, promosso dalla città di San Giorgio a Cremano in occasione della XIV edizione del Giorno del Gioco, dal 5 all'8 maggio, il pubblico vedrà in scena Maurizia Lacqua, un'acrobata del duo Le Baccanti, e i partecipanti alla formazione. “Tempo in movimento Atto Primo” è uno spettacolo sempre nuovo, mai scontato, che viene cucito ogni volta su misura sulla piazza ospitante e sugli umori e corpi dei partecipanti. Le dinamiche e i movimenti messi in scena scaturiranno dal gruppo di lavoro, rendendo unica ogni replica di questo spettacolo sperimentale ed inclusivo. Un'esperienza unica per la città di San Giorgio a Cremano alla quale si unisce un secondo prodotto laboratoriale di Drum Circle guidato dalla musicoterapeuta Grazia Di Luca che coinvolgerà nella messa in scena un gruppo di bambini e adulti che segneranno il tempo attraverso il ritmo, e guideranno gli altri che interpreteranno il tema "Il GIOCO: la chiave del TEMPO”. Tempo guidato dal respiro, dal ritmo, dal gioco trovato nell’interazione, nel movimento, nel divertimento, nell’espressività.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Comicon si chiude con la festa per i vincitori dei concorsi

Dopo quattro giorni di eventi, la XXI edizione di COMICON si è conclusa con 160.000 visitatori, record di presenze per il festival che ha accolto 300 ospiti, 500 eventi tra fumetti, cinema, serie tv, videogiochi, giochi di ruolo e performance live, oltre 350 espositori per un’area di più di 85.000 mq.

L'ultima giornata è stata di festa per i concorsi dedicati ai visitatori di Comicon, in particolare per le gare Cosplay e per Imago, il concorso di fumetti dedicato alle scuole. La gara Cosplay, che quest'anno ha avuto anche un'edizione kids dedicata ai bambini, ha visto trionfare Nadia Baiardi che con il suo costume da Aria Stark del Trono di Spade ha vinto Il Premio EuroCosplay Championship 2019 e parteciperà come rappresentante italiana alle finali europee dell’EuroCosplay Championships 2019. Il Premio New York Comic Con è stato vinto da Massimiliano Catalano con il suo costume da Fox McCloud della serie di videogames Star Fox.


Una festa per i bambini è stato il concorso Imago che da quest'anno ha avuto la partnership della Fondazione Idis-Città della Scienza, protagonista del tema lanciato per l’elaborazione dei lavori di IMAGO 2019: "Supereroi della Scienza!". Il Premio Città della Scienza è andato a Leandra Di Meo e Dario Santaniello, questi gli altri premiati: Fumetto breve (fino a 15 anni): Matteo Pezzella; Disegno/Grafica/Illustrazione (fino a 15 anni): Salvatore Spinelli; Fumetto breve (dai 16 anni): Giovanni Fabiano; Disegno/Grafica/Illustrazione (dai 16 anni): Clelia Carbone; Premi Speciali Imago: Cinzia Gargiulo e Armando Parente. La partnership con Citttà della Scienza ha portato anche alla scelta, al Comicon della nuova mascotte del polo scientifico: è Eureka, la Supereroina della scienza. Una giovane forte e coraggiosa pronta a sconfiggere pregiudizi e cattiva informazione grazie a due speciali superpoteri, i mille soli e il metodo scientifico. Eureka si batte in nome della scienza, per salvare il pianeta dai suoi grandi mali: inquinamento, cambiamenti climatici, fame e malattie per costruire un mondo più consapevole e quindi più giusto. Il suoi autori sono Leandra Di Meo e Dario Santaniello, vincitori dell’edizione 2019 del Concorso di Fumetto e Grafica IMAGO di Comicon. Tra i premi assegnati alle varie categorie la Familiy Card valida per un anno di ingresso gratuito anche per la famiglia e amici a museo, planetario e tutti gli eventi. Tutti i concorsi torneranno tra un anno, nella ventiduesima edizione, che si terrà dal 30 aprile al 3 maggio 2020.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

lunedì 29 aprile 2019

SANTA CATERINA DA SIENA

Ricorrenza: 29 aprile 


Nacque nell'illustre città di Siena, focolaio di grandi santi, nell'anno 1347. Già a sette anni manifestò una pietà non comune e una virtù tale per cui a otto anni fece voto di verginità.
Per mantenersi fedele a questa promessa restò sempre ritirata, parca nel parlare, in continua unione col Divino Sposo mediante l'orazione e particolarmente colla mortificazione del suo corpo che macerò con digiuni e flagelli ed ancor più con la mortificazione interna. 

IL POST PIU' LETTO:

domenica 28 aprile 2019

SANTA VALERIA DI MILANO

Ricorrenza: 28 aprile 

Pur essendo rappresentata già in epoca antica nei mosaici di Sant'Apollinare nuovo a Ravenna, Valeria non ha un'iconografia specifica. Oltre a Valeria furono fatti Santi anche il marito Vitale e i figli Protasio e Gervasio.

Santa Valeria è, infatti, più conosciuta per essere stata la moglie di San Vitale (un ufficiale dell'esercito ucciso e martirizzato nella città di Ravenna) e madre dei Santi martiri gemelli Gervasio e Protasio, visse nel III secolo.

Avrebbe desiderato portare con se il marito morto alle porte di Ravenna, ma i cristiani del luogo glielo impedirono. Quindi si mise in viaggio per Milano ma incontrò dei contadini pagani (rifiutatasi di rimanere con loro facendo sacrifici agli dei) venne violentemente percossa che morì dopo qualche giorno. 

IL POST PIU' LETTO:

TERRA DI UN NUOVO MONDO al finissage della personale di Rita Mele

Martedì 30 aprile 2019, alle ore 17.00 presso Movimento Aperto, via Duomo 290/C , Napoli, Finissage della personale di Rita Mele, introdotta dal testo di Loredana Rea, QUANDO LA PITTURA E’ SOSPESA TRA LEGGEREZZA E INCANTO.
Nella serata Rosaria Pannico presenterà il suo romanzo breve: TERRA DI UN NUOVO MONDO, dal quale leggerà alcune pagine.


E’ un romanzo fantascientifico che vuole essere, oltre che un piacevole libro di lettura, un contributo per la salvaguardia di un bene comune UNICO, il Pianeta terra.
Successivamente si tenterà un primo ampliamento della tematica sollevata sia dal romanzo della Pannico che dalla recente mostra LA CARTA DELLA TERRA, ideata e curata da Peppe Pappa, tenutasi con successo al PAN nello scorso marzo. Si intende così riflettere su come gli artisti possono contribuire, col loro specifico, coi loro strumenti, alla difesa dell'arte-vita sul pianeta Terra, l’unico di cui disponiamo, finora.


Scrive a tal proposito Eduardo Alamaro, che ha proposto di verificare se ci sono le condizioni per costituire un primo punto-laboratorio permanete "Carta della Terra MA": “Molti segnali fanno ritenere che la tematica "Ambiente" sia Carta vincente, se si studia, se si capisce qualcosa di quanto bolle in pentola. La questione è capire da Napoli cosa si può fare di non già fatto. Per non essere sempre ripetitori del già fatto altrove. Cosa possono fare gli artisti e gli artefici se rinunciano all'IO assoluto e abbracciano (per quanto loro possibile) il necessario NOI: Cosa non facile dalle nostre arti e parti. Ma la Terra si salva insieme e con strumenti nuovi. O non si salva. Partecipazione a forza”

Così prosegue: “Chi viaggia sul settanta anni (e oltre, come qualcuno di Noi) ha oggettive difficoltà tecnologiche sul tema della dematerializzazione dell'arte che pare si prospetti come il tema del futuro già in atto. Ma la Terra, la prima rivoluzione agricola dell'uomo sociale, rimarrà sempre come nutrimento e base. Una polarità quindi, un dialogo tra Terra e cielo, tra materiale e immateriale. E nel dialogo c'è sempre la "dia": dal dia-volo al dia-metro.”

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

sabato 27 aprile 2019

Grecia Salentina

26 MAGGIO Programma:
ore 8:30- partenza dalla Concattedrale di Taranto;
ore 11:00- arrivo a Parco Turistico Palmieri -Visita agli spazi di Palazzo Palmieri, Cappelle affrescate di San Giovanni Battista e della "Conella", alle "pozzelle" (antico sistema di raccolta delle acque presente solo in Grecìa Salentina), alle "case a corte”, ai portali, alla Chiesa madre di Martignano
ore 13:00- pranzo al sacco;
ore 14:30- visita Castello di Corigliano d’Otranto;
ore 15:00- partenza da Corigliano d’Otranto per Otranto;
ore 18:30- partenza da Otranto per Taranto.
QUOTE DI PARTECIPAZIONE (minimo 40 partecipanti)
30 euro - adulti 25 euro - bambini sotto i 12 anni
CONDIZIONI D’ISCRIZIONE
L’iscrizione viene effettuata mediante il versamento della quota entro l’11 Maggio 2019. Il richiedente ha diritto al rimborso dell’intera quota nel caso in cui la rinuncia arrivi al TGS Delfino Taranto 15 gg prima della partenza, nel caso in cui la rinuncia arrivi successivamente verrà trattenuta l’intera quota.
INFO: Fabio 347.2353222
Emanuela P. 349.4777343 Paola 348.3429075 Emanuela C. 320.4446449


26 MAGGIO 2019 – GRECÌA SALENTINA

CONDIZIONI D’ISCRIZIONE L’iscrizione viene effettuata mediante il versamento della quota entro l’11 Maggio 2019. Il richiedente ha diritto al rimborso dell’intera quota nel caso in cui la rinuncia arrivi al TGS Delfino Taranto 15 gg prima della partenza, nel caso in cui la rinuncia arrivi successivamente verrà trattenuta l’intera quota.
Cognome e nome.......................................................................... Luogo e data di nascita.........................................................................................
Per presa visione e accettazione integrale
Data................................ Firma....................................................


DELFINO TARANTO
Via Umbria, 162 – Taranto fax 099.7325624 e-mail:tgsinfo@tgsdelfino.it www.tgsdelfino.it

XXII “PREMIO NAZIONALE MIMESIS” di poesia

Bando di Concorso
L’Associazione Culturale Mimesis e il Comune di Itri promuovono la ventiduesima edizione del Premio Nazionale Mimesis di poesia.
Scadenza del bando 5 giugno 2019

Sezioni
A) Poesia inedita: Si partecipa con un massimo di tre poesie a tema libero. Per poesia inedita s’intende mai pubblicata in cartaceo e nel web, fino alla pubblicazione della classifica finale.
B) Poesia edita: Si partecipa con un massimo di tre poesie a tema libero.
In entrambe le sezioni è ammessa la poesia dialettale con traduzione in Lingua. Sono ammessi anche poeti stranieri, con testi in lingua italiana.
Il Premio si svolge in collaborazione con
G&A porte di Andrea Gelfù, Caramanica Editore, Pro Loco Itri e in gemellaggio con il circolo IPLAC.
Direzione artistica: Dott.ssa Patrizia Stefanelli.
GIURIA
Presidente - Prof. Nazario Pardini (poeta, saggista, ordinario di letteratura)
Vice Presidente - Nicola Maggiarra
Aniello Apicella
Flavia Baldi
Loriana Capecchi
Franco Di Carlo
Grazia Dormiente
Annalisa Rodeghiero
Segreteria - Giovanni Martone

La giuria, con giudizio insindacabile, valuterà le opere in forma anonima.
PREMI: Le opere vincitrici saranno raccolte in un’antologia senza oneri per i poeti.
SEZIONE “A” Poesia inedita
1° classificato: € 500 offerti dal Comune di Itri, targa, motivazione e 5 copie dell’antologia;
2° classificato: € 200, targa, motivazione e 5 copie dell’antologia;
3° classificato: € 100, targa, motivazione e 5 copie dell’antologia.
VINCITORI DAL 4° AL 12° CLASSIFICATO
Targa, 5 copie dell’antologia, vini pregiati.
SEZIONE "B" Poesia edita
1° classificato: Contratto editoriale con Caramanica Editore che prevede la pubblicazione di una silloge di 60 pagine in 100 copie per l’autore, targa, motivazione e 5 copie dell’antologia;
2° classificato: € 200, targa, motivazione e 5 copie dell’antologia;
3° classificato: € 100, targa, motivazione e 5 copie dell’antologia.
VINCITORI DAL 4° AL 12° CLASSIFICATO
Targa, 5 copie dell’antologia, vini pregiati.
PREMIO SPECIALE “Albino Cece”:
Trofeo conferito all’autore residente nella provincia di Latina che avrà ricevuto il punteggio più alto.
PREMIO SPECIALE STAMPA
Trofeo conferito alla poesia (tra le 24 vincitrici) di maggiore impatto comunicativo.
GIURIA
Presidente - Dott. Orazio La Rocca (Gruppo L’Espresso), Orazio Ruggieri, Franco Cairo, Armando Caramanica.
Per i premi in denaro e il contratto editoriale è richiesta la presenza dei vincitori. A spese della segreteria saranno spedite: targa e antologia.
La serata di premiazione si terrà in Itri (LT) nella quarta settimana di agosto (data da definire). Le liriche verranno lette con un commento musicale nell’ambito di uno spettacolo in cui i poeti saranno presentati al pubblico in una breve intervista.
Quota di partecipazione:15 € per una sezione e 20 € per due da versare nelle seguenti modalità:
- ricarica postepay al n.°4023600941360739 intestata a Nicola Maggiarra Cod. Fiscale MGGNCL49P25E375F
- tramite Paypal a: info@associazionemimesis.com
- bonifico bancario verso: Associazione Culturale Teatrale Mimesis IBAN IT 04 N 01030 74000 000000658870 MPS filiale di Itri (LT). Causale: contributo Premio Nazionale Mimesis di poesia.
- in contanti o assegno intestato a Nicola Maggiarra.
Modalità di partecipazione: Tramite e-mail al seguente indirizzo:info@associazionemimesis.com riportando nell’oggetto: XXII Premio Nazionale Mimesis e la sezione per la quale si partecipa.
Allegare: Un file word carattere 12 Times New Roman contenente le poesie; un file word contenente le generalità, indirizzo, telefono ed e-mail; copia della ricevuta del versamento.
In via eccezionale è possibile inviare le poesie in unica copia, con i dati  personali in calce l’indicazione della sezione, la ricevuta della quota di partecipazione, al seguente indirizzo: Sig. Giovanni Martone - Contrada Campanaro Alto 9 - 04020 Itri (LT). Farà fede il timbro postale.
Risultati: Sarà cura della segreteria avvisare i vincitori tramite e-mail e/o telefono.
- nel sito www.associazionemimesis.com
- https://www.facebook.com/premiomimesis/
- nel blog ALLA VOLTA DI LEUCADE
L’autore, con la partecipazione al concorso, accetta le norme indicate nel bando e acconsente al trattamento dei dati personali ai sensi del d. Lgs. Nr. 196/2003, alla pubblicazione delle proprie liriche senza nulla a pretendere e alla divulgazione delle stesse nel web. Numeri telefonici di riferimento: 3397263226 – 3475243092

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

COMICON 2019: PROGRAMMA DELL’ULTIMO GIORNO

Arriva Tom Cullen, star della serie tv Knightfall
Akihito Tsukushi presenta Made in Abyss

La ventunesima edizione di COMICON si chiuderà domani 28 aprile con: l’arrivo dell’attore Tom Cullen, star della serie tv Knightfall, l’incontro con il Magister Gipi dedicato alla mostra Migrando, gridando, sognando, la preview esclusiva di Godzilla II - King of the monsters e l’anteprima del “film compilation” Made in Abyss, presentato da Akihito Tsukushi, creatore del manga da cui è tratto. Oggi il Comicon ha chiuso le biglietterie intorno alle 16.30 per sold out. Domani mattina i biglietti per l'ultima giornata torneranno in vendita dalle 9 fino a esaurimento dei tagliandi disponibili.

Domenica 28 aprile, gli appuntamenti principali:

Sala Italia ore 12:00
Made in Abyss: proiezione in anteprima del film e incontro con Akihito Tsukushi
Arriva in Italia il “film compilation” che ha celebrato la prima stagione dell’anime tratto dal manga di Akihito Tsukushi: Made in Abyss.

Sala Andrea Pazienza ore 14:00
Storie di migranti. Quattro sguardi dal fumetto mediterraneo
Quattro autori presenti nella mostra Migrando, Gridando, Sognando, e che hanno esposto il punto di vista dei ‘viaggiatori’ nei loro fumetti, discutono l’esperienza dei migranti e i diversi modi per raccontarla.
Con: Gipi, Barrack Rima, Othman Selmi, Marco Rizzo.

Auditorium ore 15:00
Knightfall - Incontro con Tom Cullen. Con anteprima del pilot della seconda stagione
Tom Cullen presenta la seconda stagione di Knightfall. Si parlerà anche dei suoi ruoli in Downton Abbey, Mine e Weekend. A seguire: anteprima dell’episodio pilota della seconda stagione di Knightfall.

Main Stage, ore 14:30 - 18:00
Cosplay Challenge
Si conclude la serie di contest dedicati al cosplay previsti per la XXI edizione di COMICON il Cosplay Challenge, uno degli eventi più attesi della manifestazione. In palio per il primo classificato un volo per due persone per Parigi in occasione dell'ECG 2019.

Auditorium, ore 17:30
Godzilla II King of the monsters. Preview
Il film diretto da Michael Dougherty, con Vera Farmiga, Ken Watanabe, Sally Hawkins, Kyle Chandler e Millie Bobby Brown al suo debutto cinematografico, arriva a COMICON con una clip di 5 minuti in anteprima esclusiva e un panel a cui parteciperanno Matteo Santicchia e Fabio Guaglione.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

A Minori il 29 Aprile arriva “Al mio segnale scatenate l’infermo” di Lello Marangio, scrittore di testi comici per Biagio Izzo, Paolo Caiazzo, Peppe Iodice

A “La Notte del Lavoro Narrato” lo scrittore Al Gallo racconta il suo mestiere.



Terzo e ultimo appuntamento Venerdì 29 Aprile, alle ore 19.30, al Caffè Umberto di Minori, con la sesta edizione di “èPrimavera…fiorisconoLibri”, in collaborazione con la Pro Loco e la Scuola di Musica Cittadina “Vittorio Cammarota” di Minori, l’A.M.C.A. Costiera Amalfitana, l’Associazione Musicale “Edvard Grieg”, ed il patrocinio del Comune di Minori.

Il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, Alfonso Bottone, presenta “Al mio segnale scatenate l’infermo” di Lello Marangio, edito da Homo Scrivens. Essere disabile è un lavoro sporco che qualcuno deve pur fare. Con ironia e umorismo, Lello Marangio lancia il suo grido di battaglia e racconta la sua vita da disabile e le principali problematiche ivi connesse, divertendoci e invitandoci a riflettere. Scrittore professionista di testi comici per Paolo Caiazzo, Biagio Izzo, Peppe Iodice, Nello Iorio, Ernesto Lama, nella sua vita si è lasciato contagiare dal batterio dell’ironia e racconta il mondo intorno a noi con una biografia comica e un catalogo delle sue più divertenti battute. Il “libro disabilmente comico” gode della prefazione di Peppe Iodice.

A seguire, per celebrare l’edizione 2019 de “La Notte del Lavoro Narrato…tutti insieme. Tutti alla stessa ora. Per leggere, narrare, cantare, ascoltare storie di lavoro”, Alfonso Bottone si intrattiene con lo scrittore Al Gallo che, attraverso la storia di “Miranda Jannon” da "Vecchio sarai tu", antologia curata da Raffaele Messina per Homo Scrivens, racconta il suo “mestiere”. 

Maggiori informazioni sul sito www.incostieraamalfitana.it

IL POST PIU' LETTO:

Napoli: la Fondazione Valenzi lancia il programma per i 10 anni

In occasione dei 10 anni dal suo inizio e 110 anni dalla nascita del suo ispiratore Maurizio Valenzi, sindaco di Napoli tra il 1975 e il 1983, inaugura un calendario ricco di iniziative e appuntamenti

Accrescere nei cittadini, e soprattuto nei giovani, la consapevolezza del patrimonio culturale, storico e ambientale, dei nuovi diritti civili, sociali e delle politiche di sviluppo con quasi 500 eventi: questo lo spirito che ha caratterizzato sin dalla sua nascita la Fondazione Valenzi (http://www.fondazionevalenzi.it) che quest'anno celebrerà i 10 anni.
 
Le celebrazioni si apriranno il primo maggio alle 17 al PAN|Palazzo delle Arti di Napoli con la Mostra "L’ironia del Sindaco artista. Disegni di Maurizio Valenzi". Alcune iniziative sono collegate alla mostra come un concorso per giovani disegnatori, un incontro sulla Street Art e un dibattito sul futuro dell'Europa tra gli eurodeputati Gianni Pittella e Mario Mauro. Si ritornerà poi il 22 maggio sul tema dell'Europa e dell'esperienza di Maurizio Valenzi come europarlamentare. Ma soprattutto si vuole proporre una conoscenza più approfondita dell'esperienza dell'Amministrazione comunale dal 1975 al 1983 attraverso alcune pubblicazioni per arrivare alla fine dell'anno ad un vero e proprio Convegno di studi con la partecipazione di storici, economisti, sociologi, urbanisti dal titolo "Il volto della città di Napoli e l’attività dell’Amministrazione Valenzi (1975 –1983)".

Sul futuro della Fondazione la fondatrice e presidente Lucia Valenzi dichiara: "Vorrei mantenere in futuro l'impostazione data in questi 10 anni di una Fondazione creata non solo per commemorare un uomo, ma per essere attiva e presente nella realtà attuale. Vorrei riuscire con tutto lo staff e il nostro nuovo segretario generale, Salvatore Verbale a consolidare la presenza a Napoli e in Campania, ma anche accrescere il respiro internazionale. Continueremo a non chiuderci mai in uno schieramento politico particolare, cercando di offrire al di là e al di fuori di ogni ideologia un luogo di dibattito sereno. Centrale sarà l'arte come strumento per lo sviluppo di un pensiero libero da convenzioni. Cercheremo di coltivare la memoria e la storia per i suoi aspetti spesso ignorati, agevolando la conoscenza di quanto c'è di positivo nel Mezzogiorno, offrendo anche al mondo della scuola occasioni di approfondimento. Infine vogliamo accrescere il nostro impegno verso il sociale, e verso l'infanzia, soprattutto per una educazione aperta verso le altre culture, contro razzismo e discriminazioni."

Per maggiori informazioni: segreteria@fondazionevalenzi.it 


 
Segue il programma:
Dal 1° al 19 MAGGIO - Mostra "L’ironia del Sindaco artista. Disegni di Maurizio Valenzi", al PAN|Palazzo delle Arti di Napoli. La mostra, a cura della docente dell'Accademia di Belle Arti di Napoli Olga Scotto di Vettimo, sviluppa ulteriormente gli approfondimenti promossi dalla Fondazione Valenzi sull'attività artistica e collezionistica e sulla diffusione dell'opera e del pensiero del 'Sindaco artista'. L'allestimento, a cura degli architetti Iolanda de Mari e Francesco Maria Stazio, consta di 137 disegni.

Eventi in mostra:
1° Maggio dalle 17 - Vernissage. Inaugurazione della Mostra, Premiazione dei disegnatori vincitori del concorso "I Volti della politica del tuo tempo", Donazione pubblica di alcune opere dell'artista Piero Conestabo alla Collezione Valenzi.

4 Maggio dalle 17 - “L’arte come strumento di comunicazione politica. Da Valenzi alla street art”, a cura di Gennaro Maria Cedrangolo dell'associazione culturale 400ml.

8 e 15 Maggio dalle 9 e 30 e dalle 11 - “Pillole di storia politica. Chi erano i protagonisti della politica italiana ritratti da Maurizio Valenzi”, visite guidate a cura del grafico Gaetano Gravina.

10 Maggio dalle 17 - Tavolo di Conversazione: "Maurizio, Napoli, l’Europa. L’impegno europeo di Maurizio Valenzi", con la moderazione del giornalista Ettore De Lorenzo discuteranno tra di loro gli onorevoli Gianni Pittella e Mario Mauro.

Concorso per giovani disegnatori "I volti della politica del tuo tempo"
Il concorso si rivolge a disegnatori italiani e stranieri under 35, i 10 vincitori del Concorso sono selezionati da una giuria d'eccezione presieduta da Sergio Staino e premiati con l'esposizione del proprio lavoro alla mostra presso il PAN | Palazzo delle Arti di Napoli.

22 MAGGIO dalle 15 e 30 - "Napoli, il Mediterraneo, l’Europa" in collaborazione con Europe Direct Napoli, nella sede della Fondazione Valenzi nel Maschio Angioino con Paola Console, project manager ed esperta di programmi e iniziative comunitarie, Pier Virgilio Dastoli, già funzionario della Commissione Europea, e Paolo Pane, ricercatore in Storia delle Istituzioni Politiche Europee dell'Università Federico II, modera il direttore di Repubblica Napoli Ottavio Ragone. L'appuntamento, presso la sede della Fondazione Valenzi al Maschio Angioino, sarà un'occasione per riflettere sulle diverse occasioni che videro Maurizio Valenzi, nel suo articolato percorso politico, confrontarsi con il tema dell’Europa.

MAGGIO - Mostra itinerante “La razza nemica. La propaganda antisemita nazista e fascista” a cura di Fondazione Museo della Shoah – Onlus, con la collaborazione del Comune di Pozzuoli e della Fondazione Valenzi. La mostra, che si terrà presso Palazzo Toledo (Pozzuoli), approfondisce il tema della propaganda antiebraica.

Pubblicazione di un volume su "Estate a Napoli" a cura di Giovanni Pinto, con il patrocinio del Comune di Napoli.

Pubblicazione di analisi e approfondimenti sull'Amministrazione Valenzi a cura dei giornalisti Ermanno Corsi, Eleonora Puntillo e Giustino Fabrizio, con il sostegno dell'Università degli Studi di Napoli L'Orientale.

NOVEMBRE - Convegno di Studi "Il volto della città di Napoli e l’attività dell’Amministrazione Valenzi (1975 –1983)" in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II. A partire dall’esperienza della Giunta della Città di Napoli guidata da Maurizio Valenzi, sarà approfondito l’operato politico e amministrativo, delineando il contesto locale, nazionale e internazionale entro il quale agì e avviò un confronto con le Giunte comunali delle maggiori città italiane di quegli anni.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA