venerdì 26 febbraio 2021

A ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo i vincitori di “Caro Amore ti scrivo…”, il ricordo di Walt Disney, 100 Poeti per la Libertà, e libri in cambio di plastica

 


E’ di Teresa D’Amico di Cava de’ Tirreni il whatsapp d’amore inviato il giorno di San Valentino al proprio partner vincitore della 5a edizione di “Caro Amore ti scrivo…”, il Concorso nazionale nell’ambito di “Atrani Muse al…Borgo”, evento promosso dalla quindicesima edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo. 

La giuria, composta dalla scrittrice Stefania de Caro, dalla poetessa-scrittrice Rosaria Zizzo, e da Salvatore Corniola, già presidente del Forum dei Giovani di Atrani, ha deciso di assegnare il secondo premio ex aequo ad Adriana Dell’Amico di Caserta e Alfonso Ferraioli di Mercato San Severino. Terzo classificato Antonino Russo di Meta di Sorrento. La cerimonia di premiazione il 23 Aprile ai piedi della suggestiva scalinata della Chiesa di San Salvatore de’ Birecto ad Atrani. 

Il giorno successivo, 24 aprile, a Cetara si terrà la consegna dei riconoscimenti ai vincitori delle 5 sezioni della 7a edizione del Concorso nazionale “…e adesso raccontami Natale”: poesia in lingua italiana e in vernacolo, racconto breve, filastrocca, fiaba. Lo comunica il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone, dopo i rinvii causati dal Covid.

Sempre nell’ambito della Festa del Libro in Mediterraneo è ancora aperta la partecipazione all’ormai collaudato concorso “Scrittore in…banco” rivolto a ragazzi/e delle Scuole Medie Superiori italiane, invitati a realizzare un breve racconto, partendo dal tema della XV edizione di ..incostieraamalfitana.it “Difendere la mia libertà…e anche la tua!”. Stessa tematica anche per le favole di classe di “Favolando”, concorso rivolto invece alle Scuole Primarie. Scadenza per entrambi il 15 Aprile. 


 

I “più piccoli” saranno protagonisti dell’appuntamento, anche quest’anno, con i quiz a fumetti dell’Associazione Papersera, rivolti a celebrare i 120 anni dalla nascita di Walt Disney. “Oggi è ridotto solo ad un brand: “Disney”. Eppure Walt Disney è stato uno dei più grandi produttori cinematografici del ‘900 ed una delle figure più influenti ed importanti della storia e della cultura del secolo scorso.” - sottolineano Alfonso Torino e Nunziante Valoroso, soci di Papersera - “Basta pensare solo ad alcune cose: negli anni ’30, quando i film si giravano in bianco e nero, lui fu l’unico produttore, insieme a David O. Selznick a voler sperimentare la pellicola a colori Technicolor, ignorata dalla massima parte dei produttori per gli elevati costi. Nel 1940 si è inventato la tecnica della stereofonia facendo sviluppare ai suoi tecnici il procedimento Fantasound per il film “Fantasia”, in modo da poter ricreare nei cinema il suono di una sala da concerto. Dieci anni dopo, anni ed anni prima del National Geographic e di trasmissioni come “Quark”, ha avuto l’intuizione che lo spettacolo della natura poteva avere un pubblico ed ha introdotto la serie di documentari “True Life Adventures”, più volte premiata con l’Oscar”.


Ruolo di primo piano anche per “Poesia” e “Ambiente” nella XV edizione di ..incostieraamalfitana.it, a cominciare dal concorso di poesia in lingua italiana legato al mondo dei fiori e delle piante della 7a edizione del Premio “Giardino Segreto dell’Anima”, il cui bando è aperto fino al 30 Aprile. “Coinvolgeremo poi 100 poeti e poetesse lungo il Sentiero dei Limoni, tra Minori e Maiori, sul tema della “Libertà”, con il Premio “Cuonc Cuonc” Azienda Agricola.” ci dice ancora il direttore organizzativo Alfonso Bottone. E per quanto riguarda ancora la tutela dell’ambiente annuncia che la Festa del Libro in Mediterraneo ha sposato il progetto “Non rifiutiamoci”, iniziativa ideata da Michele Gentile della libreria “Ex Libris” di Polla, con un libro in cambio di una bottiglia di plastica. “Ho accolto con grande entusiasmo l’invito alla collaborazione maturata da uno dei più importanti eventi culturali nazionale ed europeo come la Festa del Libro in Mediterraneo, per aiutare il nostro pianeta a “vivere”, anche attraverso una maggiore crescita culturale delle nuove generazioni”. - spiega Michele Gentile - “Dal 2016 con “Non rifiutiamoci” siamo stati in grado di raccogliere oltre 5 quintali di alluminio e, dal 2019, oltre 3 quintali di plastica, in cambio di oltre 2500 libri consegnati a bambini e ragazzi. Altri 10.000 volumi invece sono stati regalati, dal 2002, attraverso l’iniziativa del “Libro sospeso”, a cui vanno ad aggiungersi i 1760 libri acquistati e donati dalle Autolinee Curcio, dal 2015 al 2017, per “Viaggi con l'autore”. Dobbiamo però fare di più! E l’opportunità della prossima estate, quando raccoglieremo plastica ed alluminio regalando libri in alcune delle serate di ..incostieraamalfitana.it, è assolutamente preziosa”.

E il libro resta, infine, il vero protagonista dell’edizione 2021 di ..incostieraamalfitana.it, con i Premi costadamalfilibri per le sezioni Narrativa/Saggistica, Giallo/Noir, Antologie: gli autori di “novità” letterarie hanno tempo fino al 15 Marzo per inoltrare la propria richiesta di partecipazione, con salotti in presenza a Praiano, Amalfi, Atrani, Minori, Maiori, Tramonti, Cetara e Salerno. 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA


INVITO | ClubHouse Room | I Went to a Marvellous Party | domenica 28 febbraio, ore 19.00 - 20.00

Domenica 28 febbraio, dalle 19.00 alle 20.00, Paola C. Manfredi (CH @paolacate) apre le porte della ClubHouse Room




"I Went to a Marvellous Party"

L'appuntamento è il primo episodio di un nuovo format, un programma non sistematico di incontri virtuali in cui riflettere sul dispositivo sociale del "ricevimento", inteso come party, club, ma anche inaugurazione o celebrazioni solenne.

La prima puntata sarà una vera e propria post-festa di compleanno per celebrare insieme il concetto stesso di festa in epoca coronacene, dove al momento della torta (ore 19.30) sarà "servita" una performance di Luca Scarlini, saggista e storyteller, che presenterà il racconto di alcune grandi feste tenutesi tra Ottocento e Novecento.

Gli ospiti potranno partecipare attivamente alla room presentando i propri post-regali: suggerimenti di ogni sorta per andare oltre il dono concreto, offrendo un'occasione esclusiva di arricchimento condiviso.


COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Stipulato accordo di partnership fra spaghettitaliani e realizzatori di QrAccessApp per avere l’applicazione GRATIS per 6 mesi

Nel continuare i nostri sforzi per offrire sempre il meglio a chi ci dà la sua fiducia, in un momento difficile che sta dando un duro colpo soprattutto nel settore del turismo e della ristorazione, siamo riusciti a stipulare con chi ha realizzato e distribuisce l’applicazione QRAccessApp un accordo con cui le attività registrate a spaghettitaliani potranno usufruire di questa APP GRATUITAMENTE per 6 mesi senza nessun obbligo di rinnovo alla scadenza dei 6 mesi.

L’unica condizione per usufruire di questa offerta è che bisogna essere registrati a spaghettitaliani. Registrazione che è anche questa completamente GRATIS, senza limiti di tempo.

Cosa è QrAccessApp?

In questo periodo in cui si parla molto di aperture e riaperture non tutti i ristoratori sono a norma. Uno dei motivi principali è la mancanza del registro delle presenze, il quale è previsto per legge ma rimane di difficile attuazione:

• i clienti non si sentono tutelati nella privacy;

• Il passaggio di mano in mano di fogli e penne può costituire una ulteriore fonte di contagio;

• la gestione per gli esercenti è gravosa.

QrAccessApp è pensata per salvaguardare la salute, proteggere la privacy e semplificare l’accesso ai locali. Nessuno nella catena della ristorazione avrà la possibilità di vedere e quindi trascrivere il numero di telefono, tantomeno associarlo alla persona.

Il cliente potrà scaricare la App, che genererà un QRcode con il proprio numero di telefono. Tale QRcode sarà scansionato dal locale, trasferito e conservato in maniera sicura e gestito secondo la normativa sulla privacy e i tempi stabiliti dalla legge.

Qui di seguito il link con un breve video dimostrativo:
https://www.youtube.com/watch?v=HWyxWk_ZVpg

 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

VORREI SCRIVERE LETTERE D'AMORE di Pasquale Esposito

VORREI SCRIVERE LETTERE D'AMORE

Vorrei scrivere lettere d'amore

anche se adesso non sono più di moda, vorrei

ricevere lettere per trovare gioia nella lettura.

A che è servita l'Eneide, l'Odissea , la Divina Commedia,

Leopardi, Foscolo , se non si scrive e non si legge,

e c'è un planetario parlatorio di strada, si chiama cellulare.

Vorrei scrivere lettere e sentire l'odore

dell'inchiostro , con tutto l'odore dell'amore.

Una luce candida mi consuma, è una

luce di altri tempi.

Alzo la penna annuso il foglio, resisto

senza speranza ,e forse inizia un cammino,

nella bellezza della scrittura, e delle parole.

Pasquale Esposito

diritti riservati.


 

Detti Napoletani: ’A femmena ’ncazzate è comm’ ’o mare ’ntempesta

’A femmena ’ncazzate è comm’ ’o mare ’ntempesta = la donna incavolata è come il mare in tempesta.

Quando una donna e veramente arrabbiata l’unica cosa da fare e aspettare che si calmi. 

Tentare di placare, o addirittura controbattere significa innescare una reazione a catena.

giovedì 25 febbraio 2021

CITTA' DI RESCALDINA 2021 - X° EDIZIONE

 






ACCENDIAMO LE LUCI SULLE MALATTIE RARE

Il Parco archeologico di Pompei partecipa alla Giornata Mondiale delle Malattie Rare, con illuminazione a colori della facciata dell’Antiquarium

 


Il 28 febbraio 2021si celebrerà l'annuale Giornata mondiale sulle Malattie Rare, che chiude la settimana dedicata alla sensibilizzazione e alla conoscenza di quelle malattie poco conosciute ma complesse e al sostegno dei pazienti affetti e delle loro famiglie.

Il Parco Archeologico di Pompei partecipa e sostiene l’iniziativa “Accendiamo le luci sulle malattie rare”, con una simbolica illuminazione della facciata dell'Antiquarium di Pompei, recentemente ristrutturato e riaperto al pubblico.

Le foto dell’illuminazione, saranno diffuse sul sito ufficiale e sui canali social del Parco, della Federazione UNIAMO e dell’Associazione cblC Onlus. #RareDiseaseDay #UNIAMOleforze

Grazie alla collaborazione delle Associazioni, molti monumenti in diverse regioni di Italia si illumineranno con i colori della Giornata delle Malattie Rare. L’iniziativa è promossa da UNIAMO, la Federazione delle Associazioni di Persone con Malattie Rare d’Italia, con la missione di migliorare la qualità di vita delle persone affette e delle loro famiglie conduce attività di advocacy per la tutela e promozione dei diritti negli ambiti di ricerca, bioetica, politiche sanitarie e socio-assistenziali. Questa attività è svolta anche a livello europeo in qualità di Alleanza Nazionale di EURORDIS-Rare Disease Europe.

https://www.uniamo.org/accendiamo-le-luci-sulle-malattie-rare-elenco-monumenti/

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

San Giorgio a Cremano - Trovata la sede per la somministrazione dei vaccini: sarà il Centro Polifunzionale.

Entro la prossima settimana inizierà la campagna vaccinale 

 


San Giorgio a Cremano, 25 febbraio 2021 - Il Centro Polifunzionale in via Mazzini è la sede scelta per la somministrazione dei vaccini anti-Covid a San Giorgio a Cremano. Il Sindaco Giorgio Zinno ha ricevuto mercoledì sera riscontro positivo da parte del direttore amministrativo della Asl Na 3 Sud, Dott. Gennaro Sosto. A seguire l'organizzazione del centro sarà la Dott.ssa Teresa Stocchetti.

Entro la prossima settimana la Asl provvederà ad attrezzarlo secondo le esigenze sanitarie e logistiche e poi inizierà la campagna vaccinale nel rispetto del calendario stabilito dalla Regione Campania. I tempi di azione e la decisione sulle fasce di età, infatti restano sempre in capo alla Regione e all’Asl, ma i cittadini sangiorgesi saranno tra i primi ad usufruire di tale opportunità.

"Già all'inizio dell' anno chiesi all’Asl Napoli 3 Sud di portare una sede vaccinale anche in città - spiega il Sindaco Giorgio Zinno - e precisamente al Centro Polifunzionale in via Mazzini per rendere più facile e veloce l’accesso al vaccino da parte dei nostri concittadini".

Dopo vari sopralluoghi effettuati sempre alla presenza del Primo Cittadino e dei tecnici, la Asl ha ritenuto che il Centro Polifunzionale fosse idoneo, sia dal punto di vista logistico che per gli spazi a disposizione, pari a circa 600 metri quadrati, ovvero a tutto il piano inferiore che sarà utilizzato per questo scopo, tranne un’area che resterà in utilizzo alla locale Croce Rossa. Sono stati già avviati piccoli interventi di adeguamento relativamente all'allestimento di impianti necessari ad accogliere i frigoriferi con le dosi di vaccino che ogni giorno saranno portate in loco.

Inoltre, grazie all’accordo della Asl con l’Associazione dei Medici di Medicina Generale, di cui è firmatario il Dott. Ciro Cozzolino e rappresentante territoriale il Dott. Sergio De Angelis, nel centro vi sarà la presenza dei medici di base, la cui opera è fondamentale per la buona riuscita delle attività vaccinali.

Così come, nell'ottica della collaborazione e della coesione tra Asl e Amministrazione, nella lotta la virus, Zinno ha messo a disposizione dei medici, anche i volontari di Protezione Civile che offriranno supporto, come già avviene tutt'ora presso il drive-in in via Marconi e della Polizia Municipale.

"E’ una grande soddisfazione poter comunicare ai miei concittadini che sta per iniziare la campagna vaccinale nella nostra città - conclude Zinno - Questo luogo sarà il riferimento per tutta la nostra popolazione e da oggi sarà il simbolo della speranza nella lotta a questo maledetto virus".

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Detti napoletani ’A corta è bona p’’o marito, a longa pe’ cògliere ’e fiche.

’A corta è bona p’’o marito, a longa pe’ cògliere ’e fiche = la donna corta è buona per il marito, quella lunga per raccogliere i fichi. 

 


Sicuramente qualcuno la penserà in modo differente ma le donne piccoline attraggono maggiormente gli uomini.

Forse perché appaiono più indifese e fanno scattare il senso di protezione che un uomo ritiene debba avere nei confronti della propria amata oppure perché ritengono di riuscire ad esprimerle più tenerezza. O forse, più semplicemente, perché alla maggioranza degli uomini piacciono le donne piccole.



Appuntamento per il 28 febbraio GIORNATA MONDIALE DELLA MALATTIE RARE per la rubrica- MALATTIE RARE di Giuseppe Silvano

by Rosaria Pannico


 

Cari amici di rosarydelsudArt news oggi vi propongo una puntata speciale con l'amico Giuseppe Silvano dedicata alla Giornata delle Malattie Rare che vuole essere soprattutto un invito a segure il 28 frebbraio il sito in occasione della giornata dedicata ai malati rari.

mercoledì 24 febbraio 2021

PALAZZO GRASSO - PUNTA DELLA DOGANA - PCM Studio



 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Giornata Nazionale del Paesaggio – 14 Marzo 2021. Modalità di adesione per i musei e per gli Istituti culturali non statali della Puglia

Il 14 marzo si celebra la Giornata nazionale del Paesaggio istituita, con Decreto ministeriale 7 ottobre 2016 n. 457, con l’obiettivo di “promuovere la cultura del paesaggio in tutte le sue forme e sensibilizzare i cittadini sui temi ad essa legati, attraverso specifiche attività da compiersi sull’intero territorio nazionale mediante il concorso e la collaborazione delle Amministrazioni e delle Istituzioni, pubbliche e private”.

I musei, i siti archeologici, le biblioteche, gli archivi ed in generale tutti gli istituti culturali del Paese potranno aderire alla Giornata, proponendo iniziative e attività di sensibilizzazione, da svolgersi preferibilmente in modalità digitale e comunque sempre secondo le disposizioni vigenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica.

I luoghi della cultura pugliesi interessati ad aderire all’iniziativa possono consultare il seguente link (https://musei.puglia.beniculturali.it/giornata-nazionale-del-paesaggio-14-marzo-2021/) per conoscere le modalità e scaricare la documentazione da inoltrare alla DRM Puglia per l’inserimento del proprio evento nella pagina MiBACT dedicata (https://www.beniculturali.it/evento/giornatanazionaledelpaesaggio2021).

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

PARCO ARCHEOLOGICO DI POMPEI - Torna a splendere nei suoi intensi colori, il grande affresco del giardino della Casa dei Ceii al termine di un importante restauro sugli apparati decorativi

Come una pellicola sbiadita dal tempo e restaurata, così riprende vita, in tutto il suo fulgore e vividezza, la grande pittura che orna la parete di fondo del giardino di questa casa, con la scena di caccia con animali selvatici, assieme alle scene di paesaggi egittizzanti popolati di Pigmei e animali del Delta del Nilo raffigurati sulle pareti laterali.

Si trattava di soggetti spesso ricorrenti nella decorazione dei muri perimetrali dei giardini pompeiani, al fine di ampliare illusionisticamente le dimensioni di tali spazi ed evocare all’interno degli stessi un’atmosfera idilliaca e suggestiva. In questo caso, con ogni probabilità, il tema delle pitture testimoniava anche un legame e un interesse specifico che il proprietario della domus aveva per il mondo egizio e per il culto di Iside, particolarmente diffuso a Pompei negli ultimi anni di vita della città.

Negli anni a causa della mancanza di una adeguata manutenzione e all’utilizzo di pratiche di restauro non idonee, si è assistito a un progressivo degrado dei dipinti e al danneggiamento degli affreschi, soprattutto nelle parti basse dove maggiormente influisce l’umidità. Grazie ad un intervento, molto complesso, si è potuti addivenire ad una pulitura della pellicola pittorica anche mediante l’utilizzo del laser, che ha permesso di ripulire porzioni importanti del dipinto, soprattutto nella parte relativa alla decorazione botanica dell’affresco. Le parti abrase del dipinto sono state recuperate attraverso un ritocco pittorico puntuale. Tutto l’ambiente è stato chiuso per evitare, per il futuro, infiltrazioni di acqua piovana e preservarne adeguatamente l’area. L’intervento è stato realizzato con fondi ordinari del  Parco Archeologico di Pompei.

La Casa dei Ceii, scavata tra il 1913 e il 1914, rappresenta uno dei rari esempi di dimora antica di età tardo-sannitica (II sec. a.C.). La proprietà della domus è stata attribuita al magistrato Lucius Ceius Secundus, sulla base di una iscrizione elettorale dipinta sul prospetto esterno della casa. La facciata della domus, con il suo rivestimento a riquadri in stucco bianco e l’alto portale coronato da capitelli cubici, è esemplificativa dell’aspetto severo che doveva avere una casa di livello medio d’età tardo sannitica (II sec. a.C.). Al centro dell’atrio tetrastilo peculiare è la vasca dell’impluvio, realizzata con frammenti di anfore posti di taglio, secondo una tecnica diffusa in Grecia ma che Pompei trova solo un altro confronto nella casa della Caccia Antica.

La domus era stata oggetto negli anni passati, nell’ambito del Grande progetto Pompei, di interventi di riqualificazione, regimentazione delle acque meteoriche e manutenzione delle coperture, resisi necessari a causa di una progressiva perdita di funzionalità delle stesse, che negli anni stava esponendo ad un serio rischio degrado gli ambienti sottostanti, caratterizzati da intonaci decorati e pavimenti di grande pregio.

Nella casa era stato riproposto parte dell’allestimento originario della dimora, con la ricollocazione del tavolo in marmo e della vera di pozzo nell’atrio, dove è anche visibile il calco di un armadio e il calco della porta di accesso della casa. Mentre nella cucina è visibile una piccola macina domestica.


Intervento di restauro degli apparati decorativi

PARCO ARCHEOLOGICO DI POMPEI

Responsabile Unico del Procedimento- Stefania Giudice, funzionario restauratore

Direttore dei Lavori - Stefania Giudice, funzionario restauratore

Direttore Operativo archeologo - Luana Toniolo, funzionario archeologo

Direttore Operativo restauratore – Raffaella Guarino, funzionario restauratore

Ditta RWS di Padova. 

 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Inizio dei lavori di restauro del celebre Mosaico della Battaglia di Isso custodito al MANN


 

Si segnala che giovedì 4 marzo avranno inizio i lavori di restauro del celebre Mosaico della Battaglia di Isso, custodito al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
I giornalisti potranno assistere all'avvio del cantiere con questo ordine:

ore 9.30: agenzie, Tv e radio;
ore 10.45: quotidiani e riviste;

ore 12: testate web

Per permettere di organizzare l'evento in tutta sicurezza, ti chiederei di segnalarmi, entro lunedì 1° marzo (ore 14:00), la tua intenzione di essere al Museo giovedì 4 marzo.
Negli orari su indicati, infatti, predisporremo, alla luce delle adesioni, diversi appuntamenti per le visite, che avverranno alla presenza del Direttore del Museo, Paolo Giulierini. Sarà possibile assistere al cantiere per il tempo strettamente necessario alla realizzazione del servizio giornalistico, in modo da consentire a tutti gli interessati di partecipare alla mattinata.
Nella mail di conferma, dovresti indicarmi, qualora necessario, anche l'operatore (fotografo o cameramen), che sarà con te al Mann.

Per tutti, l'accesso al Museo avverrà esclusivamente a seguito di compilazione di modulo autocertificazione per la prevenzione dal contagio da Coronavirus: ti inoltrerò il facsimile, insieme all'informativa dedicata, al momento della tua prenotazione e della conferma dell'appuntamento.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA


Detti napoletani: ’A femmena è comm’all’onna: o te sulleva o t’affonna

’A femmena è comm’all’onna: o te sulleva o t’affonna = la donna è come l’onda (del mare): o di solleva o ti affonda. 


 

Coincide in qualche modo con il famoso detto: “dietro un grande uomo c’è una grande donna”.

In questo caso la donna viene paragonata all’onda del mare che con la sua spinta può aiutare un uomo a raggiungere gli obbiettivi prefissati. ma in una situazione diversa con il suo atteggiamento negativo, può incrinare l’autostima del suo compagno con le conseguenze che questo comporta sul piano pratico. 

Ovviamente queste due condizioni sono strettamente legate a quelli che sono i rapporti di coppia.

COVID-19 – VARIANTE INGLESE


 

Cari amici di rosarydelsudArt news ci troviamo ora dover fronteggiare una nuova potenziale minaccia che si chiama COVID-19 – VARIANTE INGLESE: come molti di voi avranno saputo, le mutazioni del Covid-19 si stanno diffondendo in tutta Europa.

L'Italia sfortunatamente non fa eccezione ai primi casi della cosiddetta "variante inglese" per la quale il Ministero della Salute ha adottato nuove misure di contenimento, illustrate nella circolare n. 3787 del 31/01/2021.

I giorni di isolamento per i soggetti positivi passano da 10 a 14, analogamente al periodo di quarantena per i relativi contatti, rintracciabili in questo caso fino a due settimane prima dell'ultimo incontro con il contagiato e da sottoporre a tampone nell'immediato per le necessarie verifiche di sorta.

Occorre continuare ad indossare sempre la mascherina anche all'aperto e mantenere sempre il distanziamento interpersonale per fronteggiare al meglio anche questa nuova insidia.

SANT’ETELBERTO

RE DEL KENT

Ricorrenza: 24 FEBBRAIO


 

Etelberto fondò tre diocesi: Centerbury, Rochester e Londra dove iniziò la costruzione della St. Paul's Cathedral.

Venerato come Santo insieme alla moglie, non impose mai il cristianesimo ai suoi sudditi.

È rappresentato in abiti regali, con lo scettro e la corona.

martedì 23 febbraio 2021

Oggi ricorre il debutto ufficiale della famosa “Preghiera del Marinaio”

 Infatti il 23 febbraio 1902 a bordo dell’incrociatore corazzato “Giuseppe Garibaldi”, in occasione della consegna della bandiera di combattimento all’unità navale, lo scrittore Antonio Fogazzaro recitò per la prima volta una preghiera che lui stesso aveva scritto nel 1901 sollecitato dal Vescovo di Cremona monsignor Bonomelli.

 



Democrazia e futuro dell’Europa lo stato delle cose

Sabato 27 febbraio 2021 - ore 10.30

 


PROGRAMMA

Saluti:

Marco Salvatore

Fondazione Salvatore

Lucio d’Alessandro

Magnifico Rettore Università “Suor Orsola Benincasa”, Napoli

Elio Franzini

Magnifico Rettore Università Statale di Milano

Matteo Lorito

Magnifico Rettore Università “Federico II”, Napoli

Intervengono

Anna Loretoni

Professore Ordinario Filosofia politica

Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa

Francesco Profumo

Presidente Fondazione Compagnia di San Paolo

Domènec Ruiz Devesa

Capogruppo S&D in Com. Affari Costituzionali nel Parlamento europeo

Michele Valensise

Presidente Villa Vigoni

Centro italo-tedesco per il dialogo europeo

Intervistati da

Marco Demarco

Romano Prodi

Intervistato da

Alessandro Barbano


Detti napoletani ‘A carne asotte e ‘e maccarune ‘a ‘coppa.

‘A carne asotte e ‘e maccarune ‘a ‘coppa = La carne sotto e i maccheroni sopra. 
 

Un capovolgimento dei meriti dei più validi a vantaggio degli stupidi.

lunedì 22 febbraio 2021

Massimo Troisi secondo Peppart: la quinta panchina - per la rubrica LE PANCHINE DI MASSIMO di Rosaria Pannico

by Rosaria Pannico 


 

Cari amici di rosarydelsudArt news vi propongo alcune foto ed un breve video che mostra l'andamento del lavoro di Peppart sulle panchine dedicate a Massimo Troisi... ed in particolare l'intervista all'artista in merito alla quinta in fase di pitturazione in via Manzoni in San Giorgio a Cremano (Na). 




 

 

http://www.rosarydelsudartnews.com/2021/02/massimo-troisi-secondo-peppart-la-terza.html

Detti napoletani : ‘A capa ‘e l’ommo è na sfoglia ‘e cepolla.

‘A capa ‘e l’ommo è na sfoglia ‘e cepolla = Il cervello è come una sfoglia di cipolla. 
 

 
Quando una persona perde la testa e compie un gesto sconsiderato. 
 
Indica la facilità con la quale in una situazione particolare anche il più pacifico degli uomini può avere delle reazioni incontrollate.

domenica 21 febbraio 2021

Koprifuoco 2.1: martedì 23 febbraio in prima serata su Canale 21

 



Dopo il successo della prima puntata torna in prima serata su Canale 21 l’appuntamento con Koprifuoco 2.1, il programma condotto da Sal Da Vinci, che sarà come sempre affiancato dagli attori Ciro Villano e Biagio Musella insieme a un cast di grandi artisti come Ernesto Lama nel ruolo de “il Poeta Ernestofante”; Daniela Cenciotti nelle vesti de “La Professoressa”; e poi ancora: Nouriza Talantbekova “Lintintin” opinionista kirghisa; Silene Larissa Lopez da Cruz la modella capoverdiana; Carmine Bassolillo nel ruolo di Ufo 33 (l’esperto del web) e Ciro Nardi, il barista.

Ospite speciale di questa settimana: il maestro Lello Arena. 

Tema della puntata: il matrimonio.

Ad impreziosire il cast sarà poi la presenza della orchestra di Sal Da Vinci così composta: Maurizio Bosnia (pianoforte), Maurizio Fiordiliso (chitarra), Antonio Mambelli (percussioni), Gaetano Diodato (basso), Gianluca Mirra (batteria), Federica Celio (vocalist). 


 

Come ogni settimana inoltre, il duo “Toc Toc” composto da Esmeraldo Napodano e Angelo Pepe andrà nelle case dei telespettatori alla ricerca di talenti da far esibire in diretta e non mancherà inoltre un momento dedicato ai piccoli amici a 4 zampe per favorire l’adozione di un cucciolo cerca famiglia dell’associazione “dalle zampe al cuore”.

Musiche originali del programma firmate dal dj e compositore Frank Carpentieri. 

 

Koprifuoco 2.1 è un programma di Paolo Torino prodotto da Canale 21; 

autori: Sal Da Vinci, Mario Esposito, Mino Abbacuccio, Ciro Villano, Alessandro Dallari. Capo progetto Mario Esposito, direttore di produzione Martina Parisi,

 direttore della fotografia Stefano Mosca, 

regia Stefano Traditi.

Progetto scenico: Lia Imazio,

Ingegneri del suono: Gianni Gallo e Francesco Troise

Costumi: Michele Esposito, Paola Pugliese, Venere Altruda

Trucco e Parrucco: Ciro Florio

Comunicazione: Roberta Mirabella e Francesco Fiengo

Ufficio stampa: Francesca Scognamiglio 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

V° edizione "UNITI PER LA LEGALITA'"








 

VILLA BRUNO - IL GIARDINO

Cari amici di rosarydelsudArt news nonostante la pandemia da coronavirus i lavori di restauro del giardino della settecentesca Villa Bruno in San Giorgio a Cremano continuano e la villa prende un nuovo aspetto. 


 

Io vi propongo, quindi, alcune fotografie scattate dall'esterno del cancello della Villa (precisamente in via Guerra) che mostano il nuovo volto del giardino, che prende forma e che presto sarà nuovamente a disposizione di tutti cittadini:

http://www.rosarydelsudartnews.com/2019/04/al-via-gli-interventi-di.html 

 








 


sabato 20 febbraio 2021

Procida e il Medioevo

In quest'epoca l'isola iniziò a mutare radicalmente la sua composizione demografica, divenendo luogo di rifugio per le popolazioni in fuga dalle devastazioni dovute all'invasione longobarda e dalle scorrerie dei pirati saraceni.

Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, infatti, l'isola subì devastazioni da parte dei Vandali e dei Goti ma non si piegò mai ai longobardi rimanendo sempre sotto la giurisdizione del duca bizantino di Napoli, nel territorio della Contea di Miseno.

In particolare, sembra che l'isola abbia accolto le ultime popolazioni in fuga dal porto di Miseno, distrutto dai Saraceni nell'850 e mutò d'aspetto passando dal tipico insediamento "diffuso" di epoca romana a borgo fortificato tipico dell'età medievale: la popolazione si rifugiò sul promontorio della Terra, naturalmente difeso da pareti a picco sul mare e in seguito più volte fortificato, mutando così il nome prima in Terra Casata e poi in quello odierno di Terra Murata.

Con la conquista normanna del meridione d'Italia, Procida sperimentò anche il dominio feudale: l'isola (con annessa una parte di terraferma il Monte di Miseno, poi detto Monte di Procida) venne assoggettata alla famiglia di origine salernitana dei Da Procida che dall'isola presero il nome. Di questa famiglia ricordiamo che l'esponente di maggior spicco fu Giovanni Da Procida III consigliere di Federico II di Svevia. 

 

http://www.rosarydelsudartnews.com/2021/02/procida-cenni-storici-gli-antichi-romani.html 

INVITO A SEGUIRE IL PROSSIMO APPUNTAMENTO DEL 27 FEBBRAIO.