mercoledì 6 luglio 2022

"Aspettando il Premio" - TERZA SERATA - con Antonio Piccoli e non solo...

 


Cari amici di rosarydelsudArt news eccoci, in attesa del "Premio Massimo Troisi", aspettando il premio, io vi propongo questa bella ed interessante Kermesse che ci condurrà verso lo storico appuntamento con Massimo Troisi.  

Ieri sera, presso l'arena di Villa Vannucchi (San Giorgio a Cremano - Napoli), è stato possibile seguire la terza serata della terza edizione della rassegna "Aspettando il Premio" con le bravissime ballerine dell'Accademia Aplomb Dance, la performance del maestro Antonio Piccoli e gli interventi di cabaret dei giovani e talentuosi attori Lorenzo Leotta e Francesco Cola.










                                   

Ricordiamo che tutte le serate sono ad ingresso gratuito.

http://www.rosarydelsudartnews.com/2022/07/aspettando-il-premio-seconda-serata-con.html

martedì 5 luglio 2022

FONDAZIONE LUIGI ROVATI APRE AL PUBBLICO

MERCOLEDì 6 LUGLIO LA NUOVA SEDE NELLO STORICO PALAZZO DI CORSO VENEZIA 52 A MILANO
MERCOLEDÌ 7 SETTEMBRE apre il MUSEO D’ARTE
 

Giovanni De Sandre per Fondazione Luigi Rovati

Al termine di un complesso intervento di restauro, ampliamento e riqualificazione sviluppato dallo studio MCA - Mario Cucinella Architects, fondato e diretto da Mario Cucinella, mercoledì 6 luglio apre al pubblico la nuova sede della Fondazione Luigi Rovati situata nello storico palazzo di Corso Venezia 52: aperti il giardino con il Padiglione, la Sala conferenze, la Sala studio, lo Shop museale di Johan&Levi, il Caffè-bistrot e il Ristorante gastronomico dello chef Andrea Aprea.

Nel Padiglione sarà visitabile gratuitamente la mostra “Fondazione Luigi Rovati: il cantiere e il processo”, che illustra l'evoluzione del progetto architettonico insieme al processo ideativo della Fondazione come infrastruttura culturale.
 
Nella Sala conferenze durante tutta l'estate proseguirà l'attività culturale e scientifica con incontri e conferenze aperte al pubblico, prenotabili sul nuovo sito della Fondazione  www.fondazioneluigirovati.org.
 
Nella Sala studio sarà attivato il servizio prenotazione e consultazione della Biblioteca della Fondazione.
 
Nello Shop museale, primo punto vendita di Johan&Levi Editore, saranno disponibili insieme all’intero catalogo della casa editrice una selezione di libri e oggetti ideati dalla Fondazione per il nuovo Museo d’arte e ispirati alle collezioni.
 
Aperti il Caffè-bistrot e il ristorante gastronomico guidati dallo Chef doppia stella Michelin Andrea Aprea che inizia qui una nuova esperienza imprenditoriale e creativa allargando lo sguardo dal ristorante gastronomico al nuovo concetto di caffè-bistrot.
 
Dal 1° settembre sono aperte le prenotazioni per la visita al museo.  
Ingresso gratuito per tutto il mese di settembre. 

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA




Mino Trafeli: gli studi, la grafica, la scultura


Centro Studi Espositivo Santa Maria Maddalena
Piazza San Giovanni - Volterra
Inaugurazione della mostra: venerdì 8 luglio 2022 - ore 18:30

 



La stagione artistica 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra
si arricchisce di un’altra mostra “Mino Trafeli: gli studi, la grafica, la
scultura”, che rientra nelle celebrazioni del centenario dalla nascita di questo
grande artista volterrano, e si affianca ai Tesori dell’Alabastro, visitabile
dallo scorso aprile.
L’esposizione, che verrà inaugurata venerdì 8 luglio alle 18.30, è curata dal
critico d’arte Marco Tonelli e sarà allestita negli ampi e luminosi spazi del
primo piano del Centro Studi Espositivo Santa Maria Maddalena.
Nell’occasione saranno presentate 26 opere grafiche tra litografie e acquaforti
realizzate tra il 1963 e il 1980, 12 sculture di piccole dimensioni in
bronzo, legno e alabastro, più una trentina di fotografie inedite, scattate
dal fotografo Fabio Fiaschi, dei tre studi volterrani dell’artista: in Via Porta
all’Arco, presso la sua abitazione in Via Ricciarelli e il Padiglione Ramazzini
dell’ex Ospedale Psichiatrico.
“A cento anni dalla nascita di Mino Trafeli, è stato doveroso per Volterra valorizzare
la figura e l'opera di un artista che della sua città natale non si è
mai dimenticato - spiega Roberto Pepi presidente della Fondazione CRV -
era logico, dunque che la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra tributasse
un omaggio ad una personalità che ha voluto sperimentare vari settori
artistici e di questo desiderio di sperimentazione ha fatto il suo obiettivo
durante gli anni in cui è stato docente presso l’Istituto d’Arte di Volterra.
Non possiamo poi dimenticare - conclude Pepi - il suo energico impegno,
alla promozione, insieme ad Enrico Crispolti, di ‘Volterra73’ un evento che
modificò, con spirito rivoluzionario, il rapporto tra spazio urbano ed azione
creativa”.
La Fondazione CRV ha prodotto un catalogo della mostra (editore Bandecchi
e Vivaldi) curato da Marco Tonelli per la parte testuale, mentre la sezione
fotografica è stata realizzata e coordinata da Fabio Fiaschi.


Dati tecnici
Mino Trafeli: gli studi, la grafica, la scultura
Centro Studi Espositivo Santa Maria Maddalena
Piazza San Giovanni - Volterra
9 Luglio 2022 - 1 novembre 2022
Tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18 

(ultimo ingresso 17:30)

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

" Cipresseta di Fontegreca" Passeggiate trekking e fotografia

 


Questa settimana andremo nella provincia di Caserta, nel comune di Fontegreca ad un'altitudine di circa 400 mt alle pendici occidentali del Matese campano.

La Cipresseta, si estende, tra il Bosco dei Zappini e la vallata del fiume Sava. 


 

Il Bosco degli Zappini, a destra del Sava attraversa una gola calcarea dai ripidi pendii dando origine a suggestive cascate e piccoli laghetti.

La foresta di Grande estensione (circa 40 ettari), ed ha oltre 500 anni di età ed è caratterizzata per il 90% dal cipresso della varietà horizontalis, tra i pochi resistere a una malattia, il cancro della corteccia, che ha messo a rischio la sopravvivenza di questi alberi. 


 

Questo luogo, più che dagli escursionisti è molto apprezzato dalle famiglie che frequentano la Cipresseta per fare pic nic, utilizzando i numerosi tavoli presenti lungo il percorso.

L'ingresso alla Ciperesseta è a pagamento, ed è anche possibile, sempre a pagamento, l'utilizzo dei tavoli. L'intera struttura, anche se ormai turistica è mantenuta in un buono stato di manutenzione.

  

Come ho detto prima è ottima per le famiglie, anche per avvicinare i bambini al contatto con la natura. I sentieri fino alle cascate sono abbastanza agevoli, ma una volta arrivata all'ultima cascata, anche gli escursionisti più esigenti si possono arrampicare per percorsi più impervi che però non sono tracciati.








 

Percorso turistico adatto a tutti

consigliate scarpe da trekking zaino bastoncini acqua e colazione al sacco ed inoltre indumenti idonei alla stagione e alle mutevoli condizioni atmosferiche.



 

Vi aspetto la prossima settimana.

Grazie e ci vediamo mercoledì prossimo.

Ciao da Vincenzo Amirante

PREMIO MASSIMO TROISI XXII EDIZIONE


 

Cari amici di rosarydelsudArt news si è svolta ieri mattina, 5 luglio, la conferenza stampa della XXII edizione del "Premio Massimo Troisi" osservatorio sulla comicità della città di San Giorgio a Cremano.


 

Io vi propongo questi due brevissimi video tratti dalla conferenza:

La cooperazione dell’arte

Presentazione del volume

Spazio Nea - Napoli

giovedì 7 luglio 2022, ore 18,30



Insieme all’autore, Stefano Taccone, ne discuteranno, Antonio Davide, artista, già membro del Gruppo Salerno 75, Luca Palermo, docente di Storia dell’Arte Contemporanea presso l'Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale


Una pietra miliare per comprendere le numerose e sfaccettate esperienze che in Campania tendono ad eccedere il conchiuso spazio deputato al fenomeno artistico per invadere la vita ed identificarsi il più possibile con essa. Se il “motore concettuale” delle esperienze a cavallo tra la metà degli anni sessanta e i primi anni settanta - trattate da Taccone in un precedente volume (2013) - è la contestazione, per tutto il resto degli anni settanta, in relazione ad una serie di mutamenti di contesto politico, sociale e culturale, tale motore si muta in cooperazione.

Riallacciandosi all’attività assolutamente pionieristica di Riccardo Dalisi al Rione Traiano, l’autore delinea un quadro complesso fatto di gruppi e singoli; di soggetti solitamente ammessi senza riserve nel movimento dell’arte nel sociale – Edoardo Alamaro, Ambulanti, A/Social Group, Casa del Popolo di Ponticelli, Gruppo Salerno 75, Gruppo X/Arte, Humor Power, Lineacontinua Terra di Lavoro, Open Laboratory-Laboratorio Tre, Enzo Navarra, Teatro Contadino, alcuni collettivi femminili e femministi, nonché Dalisi stesso – in quanto fortemente caldeggiati da Enrico Crispolti, personaggio imprescindibile per questa fase, ma anche di soggetti che pure lavorano in quel senso, ma i cui percorsi non si intrecciano col critico romano – l’Operativo Comunicazioni Territorio, l’attività di Franca Lanni e Renata Petti; di artisti che non si riuniscono più in gruppi e non sempre operano precisamente nel sociale eppure sono a tutti gli effetti parte della storia dello sconfinamento dell’arte in Campania per l’arco temporale in esame – Lucio Felice Bifulco, Enrico Bugli, Giuseppe Desiato, Giuseppe Pappa, Giovanni Tariello.

Il volume è uscito nel 2020 per Iod Edizioni.


L’autore: Stefano Taccone (Napoli, 1981), dottore di ricerca in Metodi e metodologie della ricerca archeologica e storico-artistica, è attualmente docente di storia dell’arte alle superiori. Ha pubblicato le monografie Hans Haacke. Il contesto politico come materiale (Plectica, Salerno, 2010), La contestazione dell'arte (Phoebus, Casalnuovo di Napoli, 2013), La radicalità dell’avanguardia (Ombre Corte, Verona, 2017), La cooperazione dell'arte (Iod, Casalnuovo di Napoli, 2020); le raccolte di racconti Sogniloqui (Iod, Casalnuovo di Napoli, 2018) e Morfeologie (Iod, Casalnuovo di Napoli, 2019), le sillogi poetiche Alienità (Divinafollia, Caravaggio, 2019) e Terrestri d’adozione (Edizioni Progetto Cultura, Roma, 2021) e il romanzo Sertuccio (Iod, Casalnuovo di Napoli, 2020). Ha curato il volume Contro l’infelicità. L’Internazionale Situazionista e la sua attualità (Ombre Corte, Verona, 2014). Collabora stabilmente con le riviste “Frequenze Poetiche”, “Segno” ed “OperaViva Magazine”. Suoi testi sono apparsi sulle riviste “Boîte”, “roots§routes, “sdefinizioni”, “Sudcomune”, “Titolo”, “TK-21”, “Tracce”, “undo.net”, “Walktable”.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Ad Atrani il 6 e 7 luglio i libri di Lucia Ferrigno e Sonia Giovannetti, e la premiazione de “I racconti della “Divina”” per la XVI edizione di ..incostieraamalfitana.it

La penultima settimana della sedicesima edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo prosegue con ulteriori due appuntamenti ad Atrani. Mercoledì 6 luglio a Scoglio a pizzo, ore 20.45, protagonista la scrittrice atranese Lucia Ferrigno con “Due anime una follia. Atto secondo”, edito da Terra del Sole. Con il patrocinio del Comune di Atrani e la collaborazione del Forum dei Giovani.


 

Il lavoro di Lucia Ferrigno dal titolo "Due anime una follia", pur assimilabile al genere del romanzo, si presenta piuttosto come un lungo racconto,” - come scrive Francesco Criscuolo nella prefazione - “il cui asse narrativo ruota attorno a una storia d'amore, dapprima travolgente, poi incanalata nei binari della routine ordinaria e della stabilità affettiva. Sono due fasi, che formano oggetto di due opere distinte, rectius di un atto primo e di un atto secondo. Quel che emerge in quest'ultimo è la comunicazione di una percezione di sè, che si sviluppa, per l'appunto, con l'uso della prima persona da parte della protagonista e senza vistosi intrecci o grovigli di avvenimenti, sulla scorta di un modulo letterario proprio di scrittori di razza del primo Novecento come Svevo, Tozzi, Proust, Joyce” Con l’autrice si intratterrà il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone.


Giovedì 7 luglio invece in Piazza Umberto I, ore 20.15, il direttore del festival presenterà con l’autrice, Sonia Giovannetti, “La poesia, malgrado tutto” pubblicato da Castelvecchi.

È proprio vero che è la poesia a dare origine al pensiero? La sfida lanciata da Sonia Giovannetti in “La poesia, malgrado tutto” consiste nel verificare la plausibilità di tale privilegio genetico. L'ipotesi a fondamento di questo studio è che la poesia sia un'intuizione originaria del senso del mondo, una sorta di alfabeto primario che offre al pensiero la sua materia prima, alimentandone l'attività dianoetica a beneficio di altre discipline, quali la filosofia, la scienza e la politica, che con la poesia sembrano rivelare insospettate analogie. Una ricerca comparativa che indaga differenti attività della mente cui corrispondono usi altrettanto diversi del linguaggio.


 

Nel corso della serata la cerimonia di premiazione del Concorso internazionale “I racconti della “Divina”, tra il verde, il giallo e il blu della Costiera Amalfitana”.

Chi vuole seguire la programmazione della XVI edizione della Festa del Libro in Mediterraneo può farlo consultando il sito www.incostieraamalfitana.it

 la pagina facebook @incostieraamalfitana.it,  contattando la segreteria del festival al numero 3487798939.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA


lunedì 4 luglio 2022

“Il silenzio degli adolescenti” della Procaccini, “Il Destino nelle Sue mani” di Restivo, e 9 autrici “Ladre di nuvole”, il 5 luglio ad Atrani per ..incostieraamalfitana.it

Prosegue ad Atrani, con tre appuntamenti di seguito, la penultima settimana della sedicesima edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo con i “salotti” delle novità letterarie in concorso per il Premio costadamalfilibri, opera del maestro ceramista vietrese Nicola Campanile, nelle sezioni Narrativa/Saggistica, Giallo/Noir, Antologia. 

  



Martedì 5 Luglio in Piazza Umberto I, ore 20.15, in concorso Angela Procaccini con “Il silenzio degli adolescenti” (Graus), Giancarlo Restivo con “Il Destino nelle Sue mani” (LeDivine), Prospettiva Alfa “Le ladre di nuvole. 9 storie senza tempo” (Letteratura Alternativa). Con il patrocinio del Comune di Atrani e la collaborazione del Forum dei Giovani.

Il silenzio dei ragazzi: il filo conduttore de “Il silenzio degli adolescenti” di Angela Procaccini, racconti in cui si intrecciano profili emotivi singolari, unici, che trovano la forza di reagire alle ansie della vita, liberandosi dalle proprie paure. Le storie raccontate offrono spaccati di realtà quotidiane, e sottolineano il piacere e la sicurezza che trasmettono i luoghi d'origine, ma anche i limiti legati a vite di sacrici, che diventano pesanti zavorre. Da qui nasce il desiderio di evadere, di ascoltare le voci della natura che stimola l'immaginazione. Così, ad esempio, Gianni impara a prendersi cura degli altri e quindi anche di se stesso, Mimmo assaggia il sapore della speranza attraverso il fascino della musica, Fatima incarna la nostalgia per le proprie origini e l'importanza della cultura che rende liberi, Sibilla esprime il vuoto interiore che lacera dopo una scomparsa. Tutti i personaggi sono particolari: attraverso le emozioni riescono ad andare oltre ciò che gli è concesso. Angela Procaccini racconta l'importanza del sogno, della speranza in qualcosa di nuovo che possa far dimenticare la sofferenza.

  



 

“Il Destino nelle Sue mani” di Giancarlo Restivo è il racconto di storie differenti, al limite tra il mondo terreno e il mondo ultraterreno. Ogni personaggio vive la propria vita in modo autonomo, alcuni spiriti ritornano indietro perché vogliono cambiare la storia della propria vita; i corpi di alcuni uomini servono a ospitare le anime altrui. Tutti in qualche modo cercano di dare un corso diverso alla propria esistenza, ma capiranno che il loro destino dipende da una sola persona. Un romanzo in cui le più grandi domande dell'uomo rischiano di trovare risposta.


 

"Le ladre di nuvole", ultimo libro in concorso per la sezione “Antologie”, nasce dall'ambizioso progetto letterario "Prospettiva Alfa" della Casa editrice piemontese Letteratura Alternativa. L'obiettivo quello di diffondere una cultura rinnovata che invita a osservare il mondo - anche - con uno sguardo al femminile. Riformare la funzione delle relazioni e svelare, allo stesso tempo, quale inesauribile sorgente di potenza, di sapere e di sentimenti sia una donna mentalmente libera. 9 donne - 9 autrici che si misurano con 9 autori classici e per i quali hanno scritto la biografia romanzata in prima persona, calandosi nei panni degli stessi autori.

Al termine della serata sarà consegnato il Premio Unione Nazionale Pro Loco d’Italia (UNPLI) Comitato provinciale di Salerno “Autore emergente”.

Con gli autori si intratterrà il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone. 

 

Chi vuole seguire la programmazione della XVI edizione della Festa del Libro in Mediterraneo può farlo consultando il sito www.incostieraamalfitana.it e la pagina facebook @incostieraamalfitana.it,

 contattando la segreteria del festival al numero 3487798939.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA