lunedì 29 agosto 2016

San Giovanni Battista martirio

Oggi si ricorda il martirio di San Giovanni Battista, l’unico Santo, insieme alla Vergine Maria, di cui si celebra il giorno della nascita terrena (24 giugno), oltre a quello del martiri. Tra le due date, però, quella più usata per la venerazione è la nascita.

Riguardo le reliquie: dopo essere stato sepolto, privo di capo, a Sebaste in Samaria (dove sorsero due chiese in suo onore), nel 361-362 ai tempi dell’imperatore Giuliano l’Apostata, il suo sepolcro venne profanato dai pagani che bruciarono il corpo ed ora a Genova, nella cattedrale di S. Lorenzo, si venerano proprio quelle ceneri, che sarebbero state portate dall’Oriente nel 1098. La testa si custodisce invece a Roma senza la mandibola nella chiesa di S. Silvestro in Capite, mentre la cattedrale di S. Lorenzo di Viterbo, custodirebbe il Sacro Mento. Un dito, donato dall'antipapa Giovanni XXIII, sarebbe conservato nel Museo dell'Opera del Duomo di Firenze, in quanto corredo della Cattedrale. Un dente e altre reliquie si conservano nella cattedrale di Ragusa, un frammento di osso nella Basilica di Vittoria, un altro dente insieme a una ciocca di capelli a Monza. Nella Chiesa di San Gregorio Armeno a Napoli sarebbe custodita una piccola quantità di sangue di san Giovanni Battista; è possibile vederlo in occasione delle due ricorrenze annuali del 24 giugno e del 29 agosto.



l martirio

lunedì 15 agosto 2016

Buon Ferragosto