martedì 1 maggio 2018

San Giuseppe lavoratore

Fu Pio XII nel 1955 ad istituire questa memoria liturgica nel contesto della festa dei lavoratori, universalmente celebrata il 1° maggio.

Nel Vangelo Gesù è chiamato "il figlio del carpentiere": ricordare san Giuseppe in questo giorno significa, per la Chiesa, riconoscere la dignità del lavoro umano come valore dell'uomo e prolungamento dell'opera del Creatore.

Si ricorda che san Giuseppe è patrono dei papà ma anche dei falegnami.

Nessun commento:

Posta un commento