mercoledì 16 gennaio 2019

Spiagge Bianche di Vanessa Marini

Il volume della scrittice Vanessa Marini si classifica primo nella sezione narrativa edita della seconda edizione del Premio Letterario Uniti per la Legalità (http://www.rosarydelsudartnews.com/2018/11/seconda-edizione-premio-letterario.html) ideato da Francesco Gemito (poeta, scrittore e giornalista).

Si tratta del sesto romanzo di Vanessa Marini che segue un progetto di cinque libri, tutti editi dalla casa editrice Kimerik, che compongono la collana intitolata “Le donne sono farfalle, non formiche”, dedicata al mondo delle donne e alle violenze, discriminazione e stereotipi di genere.

“Un libro molto attuale che merita di essere letto. Scritto bene dalla prima all'ultima pagina: non stanca mai il lettore che viene subito catturato dalle storie di quattro donne coraggiose che trovano la forza di andare avanti nonostante tutto...” (Rosaria Pannico).

Il libro:
E' un romanzo corale, costruito sull’intreccio delle storie di quattro donne, molto diverse tra loro ma legate da un minimo comune denominatore, ossia la determinazione e il coraggio di scegliere, trovando la via per andare avanti. La scenografia che farà da sfondo all’incontro tra Amina, Angelina, Antonia e Carly (le quattro protagoniste) sono le "Spiagge Bianche", famose per i riflessi caraibici, tanto belle da essere utilizzate come set fotografico per le pubblicità... peccato però che non hanno nulla di naturale ma sono rese così dagli scarichi a mare di una fabbrica chimica.


Non mancare al prossimo appuntamento, il 23 gennaio, con il secondo classificato della II° edizione del Premio Letterario Uniti per la Legalità.

lab

Nessun commento:

Posta un commento