mercoledì 1 maggio 2019

SAN GIUSEPPE LAVORATORE

Ricorrenza: 1 maggio
PROTETTORE DEGLI OPERAI


Nel Vangelo S. Giuseppe viene chiamato fabbro. Quando i Nazaretani udirono Gesù insegnare nella loro sinagoga, dissero di lui: « Non è Egli il figlio del legnaiuolo? », « Non è costui il falegname? ».
Nessun dubbio che S. Giuseppe non fosse un vero operaio, un lavoratore.
Si ritiene che sia stato falegname e all'occasione anche fabbro, carpentiere, carradore.
Una delle raffigurazioni più frequenti del Santo Patriarca è quella in cui viene ritratto al banco con la pialla in mano e la sega accanto.
Uomo giusto, sapeva che il lavoro è legge per tutti. Non si ribellò, non si lamentò del suo mestiere, né della fatica. Lavorò con assiduità, non di malavoglia, eseguendo bene, disimpegnando onestamente gli obblighi e i contratti. Amò il lavoro nella sua umiltà.

IL POST PIU' LETTO:

Nessun commento:

Posta un commento