venerdì 12 marzo 2021

ART1307 ha chiamato a raccolta artisti di tutto il mondo per riflettere sull' epidemia di Covid 19

Marzo 2021: un anno dall’inizio dell’epidemia di Covid 19 quando, non capendo cosa stesse accadendo veramente, siamo stati costretti a chiuderci in casa e a rinunziare alla vita che fino a quel momento consideravamo normale.

La paura per l’attacco al nostro fisico da parte di un belligerante sconosciuto e non identificato, in uno alla totale assenza di rapporti umani, ci hanno fatto concentrare su valori che davamo per scontati o consideravamo, in maniera superficiale, acquisiti per sempre.


ART1307 ha chiamato a raccolta artisti di tutto il mondo per riflettere non certo sull’evento in sé che rimane a tutt’oggi sconosciuto nelle cause, negli effetti e nella durata, bensì su un fattore umano caro a tutto il mondo della cultura: il Tempo: questo amico/nemico con cui condividiamo ineluttabilmente la nostra traversata della vita.

Ma questa volta accanto al “normale” scorrere del tempo come lo abbiamo considerato fin qui, un fattore dirompente è intervenuto a trasformarne la percezione: la solitudine, la clausura.

Quindi un Tempo modificato , una percezione del Tempo modificata da un fattore che non avremmo mai pensato di aggiungere al normale evolversi delle nostre giornate. La clausura non scelta, la solitudine imposta, la mancanza di fisicità nelle relazioni è diventato un tema consistente di espressione artistica.

Abbiamo ricevuto ben 93 “risposte” alla nostra chiamata: 93 personalità coinvolte nel mondo dell’arte hanno voluto esprimere il senso di smarrimento attraverso opere pittoriche, sculture, fotografie, scritti, video: una quantità notevole di materiale che è andata a formare un libro di 174 pagine tutte dedicate all’arte e al Tempo.


Abbiamo usato la piattaforma on-line BLURB per la produzione e l’edizione del libro cartaceo che è stato posto in vendita su ordinazione. L’intento che ci siamo prefissi fin dall’inizio è stato quello di raccogliere fondi da devolvere alla ricerca scientifica per salvare vite umane.


 

Abbiamo enucleato tra le tante realtà scientifiche l’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli che comprende tre importanti ospedali Campani tra cui il Cotugno che è centro di ricerca per malattie infettive.

Alla fine del lungo percorso oggi siamo orgogliosi di comunicare che la somma raccolta di 2100 Euro, è stata devoluta alla suddetta Azienda Ospedaliera e farà la sua parte (anche se piccola) nell’evoluzione della ricerca scientifica.

Ringraziamo con affetto ed entusiasmo tutti coloro che ci hanno aiutati in questo lungo cammino durato un anno: gli artisti, i critici, i curatori che hanno contribuito con le loro opere alla creazione del libro e tutti coloro che acquistandolo, hanno contribuito alla creazione del fondo per la ricerca affinché il futuro non ci trovi impreparati.

“Marco Abbamondi, Richard Aber, Nino Alfieri, Anat Ambar, Danilo Ambrosino, Lisa Bartleson, Fabrizio Bellanca, Kelly Berg, Yuri Boyko, Gary Brewer, Yrneh Brown, Lorraine Bubar, Rhea Carmi, Enrico Cazzaniga, Victoria Chapman, Mika Cho, Cristopher Cichocki, Mary Cinque, Max Coppeta, Alex Couwenberg, Joe Davidson, Claudia Desgranges, Marco Di Mauro, Laddie John Dill, Nicola Evangelisti, Ned Evans, Flavio Favelli, Peter Frank, Susan Friedman, Jeff Frost, Massimo Giacon, Fabio Giampietro, Edward Goldman, Liz Gordon, Giancarlo Graziani, Mark Steven Greenfield, Cynthia Greig, Shane Guffogg, Diane Holland, Brad Howe, Brian Ida, Jeff Iorillo, Dino Izzo, Stephen Robert Johns, Eric Johnson, Flora Kao, Juri Koll, Julia Krahn, Gary Lang, David Lloyd, Lello Lopez, Shana Mabari, Giulia Manfredi, Kaoru Mansour, Carlo Marcucci, Aline Mare, Luigia Martelloni, Haleh Mashian, Zach McLane, Claudia Meyer, Hertha Miessner, Syuta Mitomo, Daniela Morante, Andy Moses, Yasunari Nakagomi, Miguel Osuna, Gary Paller, Ruth Pastine, Renato Penna, Pietro Pirelli, Annamaria Pugliese, Tobia Ravá, Joy Ray, Yoella Razili, Saul Robbins, Catherine Ruane, Alfonso Sacco, Claudio Santini, Amedeo Sanzone, Vittorio Schieroni, Ewa Slapa, Richard Slechta, Pilar Soberon, Atanasio Soldati, Mikelle Standbridge, Stephany Sydney, Lorraine Triolo, Raquel Vert, Carla Viparelli, Todd Williamson, Joan Wulf, Torie Zalben, Maria Grazia Zanmarchi”.

COME DA COMUNICAZIONE RICEVUTA

Nessun commento:

Posta un commento